Indagine Altroconsumo, la classifica dei supermercati più convenienti d’Italia. Un Conad al primo posto.

Al termine di un lungo e meticoloso lavoro di inchiesta condotto in settanta città italiane, Altroconsumo arriva a stilare la preziosissima lista dei supermercati meno cari, o comunque quelli che risultano i più convenienti incrociando ovviamente una serie di parametri economici e qualitativi.

I supermercati meno cari d’Italia

Andiamo allora a scoprire quelli che sono i supermercati più convenienti in Italia che si sono meritati i primi posti nella classifica di Altroconsumo.

Conad City Spesa Facile (Pordenone)

Il supermercato più conveniente d’Italia secondo l’indagine condotta da Altroconsumo è il Conad Spesa Facile di Pordenone.

Carrefour (Marcon)

Al secondo posto in classifica troviamo il Carrefour di Marco, Venezia.

Alì, Vicenza

Chiude il podio Alì di via Periz a Vicenza.

Gli altri risultati

Tra le anticipazioni spicca il Conad di Corso Lodi a Milano, definito da Altroconusumo come il tempio del risparmio del capoluogo lombardo.

In generale dalla classifica si evince che le città meridionali sono tendenzialmente meno competitive di quelle del Nord.

Di seguito la lista completa dei supermercati più convenienti d’Italia redatta da Altroconsumo.

Supermercato

Risparmi fino a 1.700 euro l’anno

“Nelle città in cui la concorrenza funziona, come a Pordenone, su quel budget si possono risparmiare 1.100 euro l’anno. Anche di più nelle città in cui la differenza tra il supermercato più caro e quello più economico è maggiore, ed è il caso di Cuneo e Brescia, dove scegliendo il punto vendita più a buon mercato è possibile risparmiare oltre 1.500 euro all’anno. O addirittura 1.769 euro a Milano, città in cui si registra il risparmio massimo”, evidenzia Altroconsumo nella nota che accompagna la classifica.

Coronavirus, online la nuova autocertificazione

TAG:
Altroconsumo economia Ultima Ora

ultimo aggiornamento: 19-09-2020


Da Bezos a Musk, ecco tutti quelli che sono diventati ancora più ricchi ai tempi del coronavirus

Ecobonus, finiti gli incentivi per auto a diesel e benzina