L’idrogeno con la tecnologia Westport H2 Hpdi è già stata testata su una strada negli Stati Uniti che alimenta i motori attuali dei camion.

L’azienda canadese, Westport Fuel Systems una delle maggiori società di tecnologie di alimentazioni dei motori con carburanti diversi da il via ad una sfida alle trazioni elettriche a batteria. Questa tecnologia appunto testata sui camion negli Stati Uniti permette di alimentare a idrogeno gli attuali propulsori dei camion. Eliminando quasi completamente le emissioni per un radicale cambiamento nella rete di distribuzione industriale.

Questo avviene attraverso la tecnologia Hpdi, alimenta vetture industriali con Gnl ossia un gas naturale liquefatto. Che come combustibile permette un calo significativo delle emissioni diversamente dal gasolio. Secondo i dati raccolti, un Tir con questo combustibile ha il 20% in più di potenza e il 15% di coppia in più. Con l’efficienza che sale del 10% rispetto al gasolio. Dati quindi abbastanza interessanti che forse potranno essere anche convertiti sulle automobili private ma non si sa con i vecchi motori.

Auto a idrogeno, emissioni 0
Auto a idrogeno, emissioni 0

Bonus 2022: tutte le agevolazioni, chi può richiederle e come si possono ottenere

Le dichiarazioni della società

Il CEO di Westport Fuel Systems, David Johnson commenta così l’uso dell’idrogeno con tecnologia Hpdi. Come riportato da repubblica: “L’alimentazione a idrogeno di motori a combustione interna grazie alla tecnologia H2 Hpdi permette di migliorare le performance dei veicoli industriali rispetto al diesel e abbassare i costi di decarbonizzazione a carico della società.

Conclude così l’amministratore delegato: “Auspichiamo quindi che la Commissione Europea e gli stati membri possano dare impulso alla diffusione dell’idrogeno verde, supportandone anche l’utilizzo nei trasporti.

Riproduzione riservata © 2022 - NM

ultimo aggiornamento: 23-11-2022


Supercar: ecco le vetture con l’accelerazione più veloce

Sicurezza auto: come il sistema Adas salva le vite