Il 2019 dei politici. Gradimento calato per tutti i protagonisti. L’unica in ascesa è Giorgia Meloni. Di Maio dimezza i giudizi positivi.

ROMA – Il 2019 dei politici è stato all’insegna della perdita dei consensi. Secondo quanto precisato dal Corriere della Sera, gradimento calato per tutti i protagonisti del governo sia alla maggioranza che all’opposizione. Salvini e Di Maio hanno dimezzato il proprio appeal. L’unica a sorridere è stata Giorgia Meloni anche se si tratta, come sempre di numeri da ‘prendere con le molle’.

Il 2019 dei politici, consensi in calo

Il 2019 è ormai pronto ad andare in archivio. 365 giorni ricchi di colpi di scena per quanto riguarda la politica. L’anno si è aperto con la Lega e il M5s al governo e si chiude con la particolare alleanza tra grillini e il Pd. Ma in generale è stato un periodo non semplice per i partiti che hanno visto un calo di gradimento generale.

In testa resta la Lega con oltre il 30% delle preferenze. Un dominio visto che il Pd con la scissione renziana ha perso oltre 4 punti assestandosi al 18%. Il M5s più o meno a quei livelli. L’unica ad avere avuto una crescita in questo periodo è stato Fratelli d’Italia che ha registrato una crescita da maggio di oltre 4 punti percentuali arrivando in doppia cifra.

Matteo Salvini
Fonte foto: https://www.facebook.com/salviniofficial/

I leader politici

Per quanto riguarda i leader politici gli indici segnano un crollo di Matteo Salvini e Luigi Di Maio. Il leader della Lega in primavera era arrivato anche al 60% mentre ora si attesta intorno al 37%. Ai minimi storici Luigi Di Maio con il suo 21%.

Il ministro degli Esteri è stato scavalcato da Zingaretti che ha registrato un 25%. Il calo dell’appeal è arrivato dopo le primarie pagando non tanto una disaffezione personale ma un momento non eccezionale dei democratici. Cresce, invece, Giorgia Meloni che attualmente ha ‘appaiato’ Matteo Salvini al 36%.

fonte foto copertina https://www.facebook.com/salviniofficial/

TAG:
primo piano

ultimo aggiornamento: 01-01-2020


Mattarella: “L’Italia vera è quella dell’altruismo e del dovere”

Il discorso di Mattarella apprezzato dal mondo della politica. Salvini attacca: “Le mie parole scomode”