Il commissario Arcuri sulle mascherine, le sue parole

Arcuri: “Entro settembre solo mascherine italiane”

Il commissario Arcuri sulle mascherine: “A settembre sul mercato solo dispositivi italiani”.

ROMA – In commissione Affari sociali alla Camera il commissario straordinario Arcuri ha confermato che entro fine settembre “ci saranno solo mascherine chirurgiche italiane. Le nostre aziende ci mettono qualche tempo a raggiungere la produzione massima mentre la Cina è al lavoro ormai da qualche decennio. Ma presto non ci saranno più dispositivi orientali, perché quelle italiane basteranno al nostro fabbisogno“.

Il commissario Arcuri: “Entro giugno 31 milioni di mascherine al giorno”

Una produzione di mascherine italiane che è in continuo aumento. Lo dice il commissario Arcuri nell’audizione in commissione alla Camera: “Due grandi aziende italiane stanno producendo 51 macchine che garantiranno entro la fine del prossimo mese 31 milioni di mascherine al giorno. Una conversione che continuerà anche durante l’estate e possiamo dire che a settembre non dipenderemo più dall’importazione dei dispositivi chirurgici“.

Il commissario si è soffermato anche sulle imprese che in questa pandemia hanno cambiato la loro produzione: “Ad oggi sono 19 i contratti in essere con le aziende in questione che hanno ricevuto da noi ordini per un miliardo e 823 milioni di dispositivi a prezzo medio di 42 centesimi. Ordini che sono superiori alle mascherine“.

Mascherine coronavirus

I tamponi

In conclusione dell’audizione Arcuri ha parlato anche dei tamponi: “Siamo tra i Paesi che stanno facendo più tamponi al mondo – ha detto il commissario citato dall’Ansanon ne facciamo abbastanza perché, essendo sostanzialmente uno Stato sostanzialmente federalista nella sanità, le Regioni hanno un comportamento molto diverso“.

I reagenti per estrazione – ha aggiunto – sono carenti in tutto il mondo. Non solo, in Italia esistono 211 laboratori accreditati per tamponi che sovente usano combinazioni di reagenti di amplificazione e di estrazione differenti. Per questo motivo bisogna acquisire un numero più ampio di prodotti“.

Scarica QUI la guida con tutte le precauzioni da prendere per limitare il contagio da coronavirus

ultimo aggiornamento: 28-05-2020

X