Il ministero degli Esteri ucraino ha condannato fermamente il bombardamento della centrale nucleare di Zaporizhzhya e ha chiesto alla comunità internazionale di costringere la Russia a ritirare le sue forze dalla centrale

In una dichiarazione pubblicata su Facebook, il ministero ha affermato che la centrale nucleare di Zaporizhzhya e quella di Chernobyl sono attualmente sotto il controllo delle forze armate russe.

A seguito dei bombardamenti sul territorio della centrale nucleare (Zaporizhzhya), è scoppiato un incendio che ha ucciso e ferendo diverse persone. L’incendio è stato ora spento.

Ha avvertito che se il raffreddamento del combustibile nucleare all’interno dell’impianto di Zaporizhzhya viene disturbato, potrebbe causare danni radioattivi e avere “conseguenze irreparabili per l’ambiente europeo”.

Migliaia di persone, compresi i civili che attualmente non sono in grado di evacuare l’area vicino all’impianto a causa dei bombardamenti e dei combattimenti in corso, sarebbero feriti da questo.

Il ministero ha aggiunto di essere rimasto deluso dalla reazione dell’Agenzia internazionale per l’energia atomica (AIEA) e ha chiesto “un’azione chiara e decisa” all’agenzia atomica delle Nazioni Unite.

Riproduzione riservata © 2022 - NM

ultimo aggiornamento: 04-03-2022


Attentato in Pakistan, almeno 30 le vittime

Covid: positivo Attilio Fontana, il presidente della Regione Lombardia