Il caso Autostrade ‘blocca’ il nuovo Ponte di Genova. Bucci: “Abbiamo urgenza di sapere a chi dobbiamo consegnare il ponte e chi si dovrà occupare del collaudo finale”.

Il nuovo Ponte Genova rischia di rappresentare un bel paradosso italiano. Nato dalle ceneri di una disgrazia che deve rimanere ben impressa nella memoria di tutti, il nuovo Ponte è stato realizzato in tempi record, inaugurando il famoso modello Genova.

Ma la nuova struttura rischia di aprire in ritardo, perché ad oggi non si sa chi dovrà gestirla. Autostrade? Il governo? Un’altra società privata? Una società pubblica? Una domanda al momento ancora senza una risposta.

Il nuovo Ponte di Genova ‘bloccato’ dal caso Autostrade

Ma c’è un altro problema che rischia di bloccare il Ponte. Quello della verifica di agibilità. Il test potrebbe essere effettuato anche durante la fase conclusiva dei lavori, ma deve essere effettuato dal concessionario. E in Italia siamo nel pieno del caso Autostrade. Quindi la verifica ancora non è partita e i tempi tecnici dell’operazione non sono propriamente brevi. Motivo per il quale l’inaugurazione del nuovo Ponte di Genova potrebbe essere posticipata rispetto alla data ipotizzata.

Ponte Morandi
Ponte Morandi

Il problema delle concessioni

Il nodo principale, per arrivare al cuore del problema, è quello delle concessioni. E arriviamo così al caso Autostrade. Al 27 giugno non è chiaro se si procederà con una revisione degli accordi o con una revoca delle concessioni. Nel secondo caso si aprirebbe una disputa legale dall’esito incerto e dai tempi decisamente lunghi. La fase di stallo dovrà essere risolta in tempi brevi, in un modo o nell’altro.

Atlantia
fonte foto https://www.facebook.com/autostradeperlitalia/

Bucci, ‘Ci dicano a chi consegnarlo’

Il problema della consegna del Ponte era stato sollevato anche da Bucci. commissario per la ricostruzione del ponte sul Polcevera e sindaco di Genova.

“Abbiamo urgenza di sapere a chi dobbiamo consegnare il ponte e chi si dovrà occupare del collaudo finale. È un passaggio obbligato per aprire il ponte, mentre il collaudo statico e tutti gli altri collaudi li faremo noi. Se non arriveranno risposte, ho già detto che siamo pronti a risalire il Tevere in barca”.

Coronavirus, online la nuova autocertificazione

TAG:
Autostrade evidenza politica ponte Genova

ultimo aggiornamento: 27-06-2020


Accordo sulla scuola, si parte il 14 settembre. Le linee guida

Lega primo partito, passo indietro del Pd. Cresce il MoVimento