Il sostegno a distanza contro i matrimoni precoci e forzati

Ogni anno nel mondo dodici milioni di bambine vengono date in sposa. Il sostegno a distanza è un contributo al cambiamento.

Esistono ancora luoghi nel mondo in cui i matrimoni vengono decisi dai genitori, quando le future spose sono ancora bambine. Purtroppo non si tratta di piccole comunità o casi isolati. Si stima infatti che nel mondo ogni due secondi una bambina viene obbligata a sposarsi, senza avere la possibilità di scegliere.

Alla base del matrimonio precoce c’è quasi sempre la povertà

Alla base di questa pratica molto spesso c’è una situazione di estrema povertà. Molte famiglie infatti non avendo la possibilità di sfamare i loro bambini scelgono di dare in sposa le figlie sperando di garantire loro un futuro.

Il matrimonio precoce è un’emergenza globale

Purtroppo, per ogni bambina che viene data precocemente in sposa, il matrimonio è spesso solo l’inizio di una situazione di schiavitù che proseguirà negli anni. Sarà infatti moglie e schiava di un uomo molto più grande di lei, non potrà andare più a scuola e dovrà affrontare una gravidanza quando il suo corpo non è ancora pronto ad accogliere un bambino, mettendo a rischio la sua salute e quella del piccolo.

matrimoni precoci

In Kenya, a Narok, per esempio il 40% delle adolescenti fra i 15 e i 19 anni è mamma. In Nepal, il 10% delle bambine sotto i 15 anni è sposata, percentuale che sale al 37% per le giovani fino a 18 anni. Il matrimonio precoce è una vera emergenza!

Il sostegno a distanza per combattere questo fenomeno

Il lavoro di  WeWorld Onlus permette a tutti di contribuire a fermare questo fenomeno, soprattutto grazie all’istruzione. In paesi come India, Nepal, Tanzania, Kenya, Benin, in cui il problema del matrimonio e delle gravidanze precoci vanno di pari passo con l’abbandono scolastico, offrire alle bambine la possibilità di rimanere a scuola crea la prima linea di difesa.

L’istruzione infatti è un passo fondamentale per permettere alle ragazze e alle bambine di migliorare la loro condizione. Inoltre, grazie a programmi scolastici e a un ambiente protetto, possono ricevere il sostegno necessario per evitare un matrimonio combinato e gravidanze precoci.

Le scuole nelle quali è presente WeWorld Onlus infatti non sono solo un luogo di istruzione, ma anche punti di incontro in cui gli operatori possono lavorare a stretto contatto con le famiglie. E lavorare sia sul piano culturale, sia, quando necessario, intervenire in modo più diretto nel caso di matrimoni già concordati.

Tutti possono essere parte del cambiamento

Matrimoni combinati, spose bambine e gravidanze precoci sono ancora un vero e proprio allarme in molti Paesi del Mondo, ma la situazione può cambiare, grazie anche al nostro contributo. Attivando un sostegno a distanza si può salvare una bambina dal matrimonio precoce restituendole l’infanzia e donandole la possibilità di costruirsi il proprio futuro attraverso un’istruzione di qualità.

ultimo aggiornamento: 04-04-2019

X