Incidente sul lavoro a Napoli. Un operaio è morto dopo essere stato schiacciato da una balestra. Indagini in corso.

NAPOLI – Nuova morte bianca in Italia. L’ultimo incidente sul lavoro è avvenuto a Napoli dove un giovane operaio è morto dopo essere stato schiacciato da una balestra, una pressa che modella il ferro rovente. Come raccontato dal Quotidiano Nazionale, il 34enne era al lavoro in una ditta a Pomigliano d’Arco.

L’allarme è stato lanciato subito dai colleghi, che in quel momento si trovavano in ditta, ma il personale medico non ha potuto fare altro che constatare il decesso. Il magistrato ha ordinato il sequestro della salma e non si esclude la possibilità di una autopsia per accertare meglio le cause del decesso.

Indagini in corso

La Procura ha aperto un’indagine per accertare meglio quanto successo. Sono già stati ascoltati i colleghi della vittima ed è stato sequestrato il macchinario per avere ulteriori informazioni. I punti da chiarire sono diversi e gli inquienti vogliono capire se non sono state rispettate le norme di sicurezza oppure si è trattato di un tragico incidente.

Una morte che aggrava ancora di più il bilancio degli incidenti sul lavoro e nei prossimi giorni il numero potrebbe aumentare ancora di più. Per questo motivo i sindacati sono in pressing per trovare un accordo con il Governo sulla sicurezza del lavoro.

Green Pass obbligatorio, le regole dal 15 ottobre

Ambulanza
Ambulanza

Incontro con il ministro Orlando

Nella giornata di lunedì 6 settembre è in programma un incontro con il ministro Orlando per iniziare la discussione sulla sicurezza del lavoro. I sindacati da tempo sono in pressing per inserire una norma che garantisce una pena importante a chi non rispetta le regole.

Il percorso è lungo e ricco di ostacoli, ma le sigle sindacali sperano di poter chiudere il prima possibile l’intesa per garantire una maggiore sicurezza ai lavoratori.


Musica in lutto, è morta Sarah Harding

Sparatoria in Florida, quattro morti