Incedente sul lavoro a Cavallermaggiore, due fratelli cadono in un silo pieno di mangime: morti.

Dramma a Cavallermaggiore, dove a causa di in incidente sul lavoro ha perso la vita un ragazzo di 22 anni. Il fratello di 25 anni, che era con lui, è morto dopo che era stato ricoverato in gravi condizioni. A lanciare l’allarme sarebbe stato il titolare dell’azienda.

Incidente sul lavoro a Cavallermaggiore, morti un ragazzo di 22 anni e il fratello

L’incidente è avvenuto nella mattina del 3 settembre a Cavallermaggiore, nel Cuneese. I due fratelli di 22 e 25 anni erano al lavoro quando sono caduti in un silo pieno di mangime.

I due stavano facendo dei controlli alla struttura che era stata riempita nella giornata del 2 settembre. Il ventiduenne è morto sul colpo e per lui sono stati inutili i soccorsi. Il più grande era stato ricoverato in gravi condizioni ed è morto in ospedale.

A lanciare l’allarme e ad avvertire quindi i soccorritori è stato il padre dei due giovani, titolare dell’azienda.

Ambulanza
Ambulanza

La ricostruzione dell’incidente e le possibili cause

Secondo le prime ricostruzioni ancora da confermare in via ufficiale, ma per questo bisognerà attendere presumibilmente i prossimi giorni, uno dei due ragazzi potrebbe essere caduto nel silo forse dopo aver perso conoscenza a causa delle esalazioni. L’altro potrebbe essersi buttato per salvarlo.

Stando a quanto riferito da la Repubblica, i due sarebbero caduti nel silo (alto una quarantina di metri) per il cedimento del tetto della struttura.

Saranno ovviamente gli inquirenti a fare luce sull’accaduto al termine degli accertamenti.

Scarica QUI il Decreto Agosto.

Perchè vaccinarsi contro l'influenza? Pro o contro

TAG:
cavallermaggiore cronaca evidenza

ultimo aggiornamento: 06-09-2020


Finanziere colpito dal rotore dell’elicottero durante l’esercitazione. Morto

Papa Francesco: “Il chiacchiericcio è peggio del coronavirus”