Oggi Putin incontrerà il presidente turco in Kazakistan che tenterà una mediazione per la pace in Ucraina.

Ad Astana il presidente russo parteciperà alla Conferenza sulle misure di interazione e rafforzamento della fiducia in Asia (CICA) insieme a una serie di leader asiatici. Putin avrà bilaterali anche con Erdogan. Il presidente turco, che dall’inizio del conflitto si è proposto come mediatore tra Ucraina e Russia, proporrà piani di pace per la guerra allo zar.

“Ora molti dicono che i turchi sono pronti a proporre altre iniziative nel contesto della risoluzione del conflitto ucraino”, hanno detto dal Cremlino. “La stampa riporta che la parte turca sta presentando considerazioni specifiche a questo proposito, non escludo che Erdogan tocchi attivamente questo argomento durante il contatto di Astana. Ci aspetta quindi una discussione molto interessante e, spero, utile”.

Vladimir Putin
Vladimir Putin

Bonus 2022: tutte le agevolazioni, chi può richiederle e come si possono ottenere

L’incontro tra i due dittatori. Erdogan: “Fermare lo spargimento di sangue”

Dichiarazioni che fanno presagire a uno spiraglio di speranza. La pace sembra però essere molto lontana, e non di certo uscirà da questo bilaterale tra Putin ed Erdogan, come ha dichiarato l’analista tedesco Daniel Gros a Repubblica. “Ma l’importante è che con qualcuno Putin parli: quella piccola fiammella di dialogo ora è accesa in quest’incontro. Due dittatori cercano ognuno di ricavarne qualcosa, mentre tutti speriamo che il signore di Mosca rinsavisca”.

Per l’economista e analista politico Gros, Putin e Erdogan sono due facce della stessa medaglia, ma si spera che almeno questa mediazione, che per il presidente turco ha altri fini utilitaristici personali, possa portare a qualcosa.

Il presidente turco Erdogan ha dichiarato che “L’obiettivo della Turchia è fermare lo spargimento di sangue nella guerra Russia-Ucraina il prima possibile nonostante gli ostacoli“. Poi ha sottolineato “Gli sforzi della Turchia con Russia e Ucraina, per frenare gli effetti negativi della guerra sono stati elogiati da tutti“, ha affermato con i giornalisti rivelando il suo progetto di mostrarsi forte agli occhi degli occidentali e non solo.

Riproduzione riservata © 2022 - NM

ultimo aggiornamento: 13-10-2022


Russia: “Kiev mente sull’attacco al ponte in Crimea”

Putin e il nuovo mondo: di cosa si tratta?