Morte Davide Astori, due medici indagati per omicidio colposo

Due medici sono indagati per la morte di Davide Astori. I dottori si sarebbero occupati dell’idoneità sportiva del difensore morto il 4 marzo 2018.

FIRENZE – La Procura di Udine ha emesso i primi avvisi di garanzia per la morte di Davide Astori. Sul registro degli indagati sono stati scritti i nomi di un medico di Firenze ed uno di Cagliari che si sarebbero occupati dell’idoneità sportiva del difensore, morto il 4 marzo in un alberto della città friulana. L’accusa è di omicidio colposo.

La svolta nell’inchiesta arriva qualche giorno dopo aver saputo l’esito della super perizia, richiesta dai magistrati per capire se il problema del giocatore poteva essere diagnosticato oppure no. Nei prossimi giorni verranno ascoltati i medici. Al momento non risulta coinvolto il personale sanitario della società Viola.

Funerali Davide Astori

La morta di Davide Astori: un momento terribile per tutto il calcio

Il 4 marzo 2018 difficilmente verrà scordato da tutti gli appassionati del calcio. Era una domenica mattina quando la Fiorentina annuncia la scomparsa del suo capitano. I compagni e l’allenatore lo aspettavano in sala per fare colazione visto che nel pomeriggio si scendeva in campo a Udine. Ma Astori non ha mai raggiunti gli altri membri della squadra, è stato trovato morto nel suo letto.

Tante le ipotesi fatte inizialmente ma solamente l’autopsia è stata in grado di chiarire i motivi della morte del calciatore. Nei giorni scorsi i risultati della super perizia ed ora i medici iscritti sul registro degli indagati. Gli inquirenti continuano i loro approfondimenti per cercare di individuare i possibili responsabili di una morte che resta inspiegabile. Ma giustizia deve essere fatta anche per Francesca e Vittoria, le due donne di Davide che hanno perso improvvisamente la loro guida. Tutta Firenze quel giorno ha pianto ed ora tifosi e staff vivono nel ricordo del loro capitano.

ultimo aggiornamento: 11-12-2018

X