Nuova tragedia familiare in Italia. A Saluzzo, in provincia di Cuneo, un padre ha ucciso a bastonate il figlio disabile. Sconosciuto il movente.

SALUZZO (CUNEO) – Sono passate meno di 24 ore dalla doppia tragedia di Catania e Monza che l’Italia deve fare i conti con un nuovo dramma familiare. Nel pomeriggio di lunedì 10 dicembre 2018 a Saluzzo, paesino in provincia di Cuneo, un uomo ha ucciso a bastonate il figlio di 41 anni affetto da una grave disabilità.

Ad avvertire i carabinieri è stato il padre. All’arrivo gli inquirenti hanno fermato il presunto omicida e portato in caserma per interrogarlo. Non si conoscono i motivi di questo gesto ma molto probabilmente riguardano la malattia del figlio. Per la famiglia Cardorin si tratta di una seconda perdita molto grave, visto che tre anni fa era scomparso un altro figlio a causa di un infarto.

Carabinieri
Carabinieri (fonte foto: https://www.facebook.com/pg/carabinieri.it)

Saluzzo (Cuneo), uccide il figlio e poi chiama i carabinieri

Ha preso un bastone ed ha ucciso il figlio disabile di 41 anni. La tragedia è avvenuta a Saluzzo con il padre che ha immediatamente avvertito i militari del suo gesto. Una vicenda che ha sconvolto l’intero centro abitato visto che la famiglia era molto conosciuta per la gestione di un negozio che vendeva mobili.

Non si sa il motivo che ha portato l’uomo a togliere la vita al figlio e proprio su questo stanno indagando i carabinieri anche per cercare un movente ad una vicenda che al momento ha molti lati oscuri. La testimonianza dell’uomo potrebbe essere fondamentale anche se poi gli inquirenti dovranno verificare la veridicità delle sue parole. La cosa certa è che si tratta di una terza tragedia familiare in pochissime ore. Solamente ieri in provincia di Catania e di Monza c’erano stati due episodi molto simili con altri padri che avevano ucciso moglie e figli.

fonte foto copertina https://www.facebook.com/carabinieri.it/

Perchè vaccinarsi contro l'influenza? Pro o contro

TAG:
carabinieri cronaca omicidio saluzzo

ultimo aggiornamento: 11-12-2018


Fabrizio Corona aggredito dai pusher nel bosco della droga di Rogoredo: “Ho rischiato di morire”

Mafia, si stringe il cerchio su Messina Denaro: operazione dei carabinieri nel trapanese