Le indagini sulla morte di Andrea Zamperoni si sono concluse. A due anni dall’omicidio l’escort ha confessato alla Corte di Brooklyn.

NEW YORK (STATI UNITI) – Le indagini sulla morte di Andrea Zamperoni si sono risolte a due anni dalla morte dello chef italiano di Cipriani Dolci. L’escort, infatti, ha dichiarato la sua colpevolezza davanti alla Corte distrettuale di Brooklyn.

Bonus 2022: tutte le agevolazioni, chi può richiederle e come si possono ottenere

I misteri

La morte di Andrea Zamperoni è sempre stata avvolta in un mistero. A chiarire la vicenda è stata la confessione della escort. La morte sarebbe stava provocata dalla somministrazione di un cocktail a base di fentanyl.

Per provare a fare luce sul caso la Procura di Lodi aveva aperto un’indagine indipendente. “Si tratta – spiegavano i magistrati lombardi – di un atto dovuto. Attendiamo poi di capire l’esatto motivo della morte“. La vicenda è stata seguita con attenzione anche dalla Farnesina.

Ambulanza
Ambulanza

Arrestata una donna. L’escort ha confessato l’omicidio due anni dopo

Le autorità americane avevano arrestato la escort Angelina Barini. La 43enne è accusata di aver venduto la dose di droga mortale allo chef italiano Andrea Zamperoni. Le telecamere di sorveglianza inoltre l’hanno ripresa mentre si preparava per fare a pezzi il corpo dello chef italiano.

Ad un certo punto la donna aveva chiesto il patteggiamento per uscire dal carcere, ma due anni dopo l’omicidio ha confessato di essere stata la responsabile della morte dello chef. I punti da chiarire sono ancora diversi e per questo motivo gli inquirenti continueranno gli approfondimenti nelle prossime ore. Ma sicuramente le parole della donna possono provare a ricostruire meglio quanto successo in quell’appartamento. Una morte che, secondo le ultime indiscrezioni, sarebbe stata causata da una somministrazione di cocktail a base di fentanyl. Sembra ormai vicino alla chiusura una vicenda che ha tenuto per anni banco in Italia e negli Stati Uniti.

Riproduzione riservata © 2022 - NM

ultimo aggiornamento: 19-08-2020


Ragazza violentata a Roma, fermato un 21enne della Sierra Leone

Coronavirus, aumentata la carica virale nei tamponi