Le indagini sul caso plusvalenze che coinvolge la Juventus proseguono. La Procura: “Il sistema è davvero malato”.

TORINO – Si sono chiuse le indagini sul caso plusvalenze. La Juventus ha confermato il termine dell’inchiesta e sono undici le squadre coinvolte. Oltre ai bianconeri anche Napoli, Sampdoria, Genoa, Empoli, Pisa, Parma, Pescara, Pro Vercelli, Novara e Chievo Verona.

Bonus 2022: tutte le agevolazioni, chi può richiederle e come si possono ottenere

Le indagini sul caso delle plusvalenze

Le indagini sul caso delle plusvalenze che coinvolge la Juventus proseguono. “E’ un sistema malato – hanno detto dalla Procura riportata da La Repubblical’inchiesta penale è praticamente terminata, ma invieremo alla Giustizia Sportiva tutti gli atti che abbiamo raccolto e non solo sulla squadra bianconera […]“.

Noi ci occupiamo di reati – hanno fatto sapere i magistrati – la valutazioni su eventuali sanzioni sportive dovranno essere fatte da chi si occupa di quel settore […]“.

Il nome di Cristiano Ronaldo

Come ormai è risaputo in questa indagine c’è anche il nome di Cristiano Ronaldo. Il portoghese spunta nelle intercettazioni telefoniche ma non è indagato. Come riportato da Fanpage, i dirigenti bianconeri fanno riferimento ad una carta che non deve venire alla luce.

Una scrittura privata che naturalmente non poteva essere ufficiale. Non si hanno, almeno fino a questo momento, altri dettagli e nei prossimi mesi molto probabilmente si saprà di più. Gli atti, come annunciato anche dalla Procura finiranno alla Giustizia sportiva e toccherà alla Figc decidere se archiviare l’indagine oppure, come si pensa, proseguire e capire se sanzionare i club coinvolti in questa inchiesta.

Cristiano Ronaldo
Cristiano Ronaldo

Nuova calciopoli in arrivo?

Non si hanno, come già detto in passato, ulteriori informazioni. Gli inquirenti hanno preferito mantenere il massimo riserbo, ma dalle ultime indiscrezioni sono diversi i club coinvolti in questa indagine. Inchiesta che rischia di aprire un nuovo Calciopoli in un momento non semplice per il nostro calcio.

Difficile, al momento, ipotizzare qualsiasi decisione finale. Gli approfondimenti sono ancora in corso e si preferisce non dare dettagli di un’indagine che rischia di aprire scenari mai ipotizzati fino a questo momento. E, come sempre, l’ultima parola spetterà ai giudici, chiamati, anche questa volta, a dover prendere decisioni molto delicate.

Riproduzione riservata © 2022 - NM

calcio news

ultimo aggiornamento: 21-02-2022


Serie A, il Napoli pareggia a Cagliari: nel post partita scontri tra i tifosi. Vince il Bologna

Emorragia cerebrale per Beppe Furino, l’ex Juventus è in gravi condizioni