Nuova svolta nel caso della morte di Michele Merlo, ex concorrente di Amici: la Procura apre un fascicolo per omicidio colposo.

La Procura di Bologna ha aperto un fascicolo contro ignoti per il reato di omicidio colposo per la morte di Michele Merlo, ex concorrente di Amici di Maria De Filippi deceduto il 7 giugno per una emorragia cerebrale causata da una leucemia fulminante. E a sei mesi di distanza dalla morte del giovane, dopo che il fascicolo è stato trasmesso alla Procura di Vicenza, ci sarebbe il primo indagato, almeno stando a quanto emerso a mezzo stampa.

Bonus 2022: tutte le agevolazioni, chi può richiederle e come si possono ottenere

Le cause della morte

Michele Merlo, 28 anni, è morto in seguito ad una emorragia cerebrale causata da una leucemia fulminante. Il giovane si era recato in Pronto Soccorso ed era stato rimandato a casa. Poi le sue condizioni sono peggiorate in poco tempo. A quel punto il cantautore è stato ricoverato. I medici sono intervenuti chirurgicamente. Purtroppo il ragazzo è morto a pochi giorni di distanza dall’operazione.

La denuncia dei genitori

Sin dal primo momento i genitori del ragazzo hanno sollevato dubbi sulla morte di Michele e per questo motivo hanno deciso di rivolgersi alla magistratura chiedendo di indagare per accertarsi che non siano stati commessi errori prima del ricovero, avvenuto evidentemente quando ormai era troppo tardi. Le indagini si concentreranno sulla prima visita al Pronto Soccorso dell’ospedale di Vergato. Dopo la visita il giovane è stato mandato a casa ipotizzando che avesse sintomi virali. Sono stati effettuati tutti gli esami del caso? La leucemia fulminante poteva essere intercettata? Si poteva intervenire?

Michele Merlo
Fonte foto: Fonte Foto: https://www.instagram.com/michelemerlo/?hl=it

Le indagini sulla morte di Michele Merlo: la Procura apre un fascicolo per omicidio colposo

In seguito alla denuncia dei genitori, la Procura di Bologna ha aperto un fascicolo contro ignoti per il reato di omicidio colposo, poi trasmesso alla procura di Vicenza dopo che i primi accertamenti hanno escluso responsabilità da parte dei medici emiliani. Si trasferisce quindi la competenza territoriale del caso, con gli inquirenti che continuano ad indagare per fare luce sul comportamento dei medici. La domanda resta la stessa. Michele poteva essere salvato? Qualcuno ha sbagliato o ha sottovalutato la situazione?

Stando alle indiscrezioni emerse nella giornata del 10 dicembre 2021, c’è un indagato per la morte di Michele Merlo. L’ipotesi di reato è quella di omicidio colposo in merito a condotte mediche.

L’indagine interna dell’Ausl

L’azienda sanitaria ha comunicato di aver aperto un’indagine interna per ricostruire quanto accaduto dal momento della visita all’ospedale di Vergato, avvenuta nella giornata del 2 giugno, fino al decesso.

Riproduzione riservata © 2022 - NM

ultimo aggiornamento: 10-12-2021


Il vescovo di Noto ai bambini: “Babbo Natale non esiste”. Fedeli increduli, scoppia la polemica

Super Green Pass, le nuove regole in zona Bianca, Gialla, Arancione e Rossa