Nuova svolta nel caso della morte di Michele Merlo, ex concorrente di Amici: la Procura apre un fascicolo per omicidio colposo.

La Procura di Bologna ha aperto un fascicolo contro ignoti per il reato di omicidio colposo per la morte di Michele Merlo, ex concorrente di Amici di Maria De Filippi deceduto il 7 giugno per una emorragia cerebrale causata da una leucemia fulminante.

Le cause della morte

Michele Merlo, 28 anni, è morto in seguito ad una emorragia cerebrale causata da una leucemia fulminante. Il giovane si era recato in Pronto Soccorso ed era stato rimandato a casa. Poi le sue condizioni sono peggiorate in poco tempo. A quel punto il cantautore è stato ricoverato. I medici sono intervenuti chirurgicamente. Purtroppo il ragazzo è morto a pochi giorni di distanza dall’operazione.

La denuncia dei genitori

Sin dal primo momento i genitori del ragazzo hanno sollevato dubbi sulla morte di Michele e per questo motivo hanno deciso di rivolgersi alla magistratura chiedendo di indagare per accertarsi che non siano stati commessi errori prima del ricovero, avvenuto evidentemente quando ormai era troppo tardi. Le indagini si concentreranno sulla prima visita al Pronto Soccorso dell’ospedale di Vergato. Dopo la visita il giovane è stato mandato a casa ipotizzando che avesse sintomi virali. Sono stati effettuati tutti gli esami del caso? La leucemia fulminante poteva essere intercettata? Si poteva intervenire?

Michele Merlo
Fonte foto: Fonte Foto: https://www.instagram.com/michelemerlo/?hl=it

Le indagini sulla morte di Michele Merlo: la Procura apre un fascicolo per omicidio colposo

In seguito alla denuncia dei genitori, la Procura di Bologna ha aperto un fascicolo contro ignoti per il reato di omicidio colposo.

L’indagine interna dell’Ausl

L’azienda sanitaria ha comunicato di aver aperto un’indagine interna per ricostruire quanto accaduto dal momento della visita all’ospedale di Vergato, avvenuta nella giornata del 2 giugno, fino al decesso.


Srebrenica, Ratko Mladic condannato all’ergastolo: responsabile di persecuzioni e sterminio

“AstraZeneca sconsigliato per chi prende la pillola anticoncezionale”