Sono ancora moltissimi oggi gli italiani che presentano una insufficienza di vitamina D e questa è una condizione da non sottovalutare perché può causare numerose problematiche

La vitamina D è infatti fondamentale per l’organismo, non solo per il benessere di ossa e muscoli ma anche perché fornisce un valido aiuto per il corretto funzionamento del sistema immunitario. È dunque evidente che una insufficienza di tale vitamina può rivelarsi problematica ed è importante trovare il modo di porvi rimedio. Come vedremo tra poco, l’alimentazione svolge un ruolo e modificare la propria dieta può dunque rappresentare un valido aiuto per all’organismo i giusti quantitativi di vitamina D.

Assicurazione viaggio
Fonte foto: pixabay.com/it/vacanza-beach-relax-viaggio-sole-2218989/

Insufficienza di vitamina D: perché non va sottovalutata

A livello clinico, a seconda dei valori sierici di 25-idrossivitamina D, si parla di quantità adeguata, di carenza e di insufficienza di vitamina D. Quando sono inferiori a 20 ng/ml si parla di carenza, mentre con valori compresi tra 20 e 30 ng/ml si preferisce parlare di insufficienza. In tutti questi casi, i primi sintomi che si manifestano sono solitamente una scarsa concentrazione di calcio e fosforo nel sangue. Anche una insufficienza prolungata può rappresentare un problema per la salute , Ciò accade perché la vitamina D svolge un ruolo importantissimo nel veicolare calcio e fosforo e nel regolarne l’assorbimento da parte dell’intestino. Se l’insufficienza di vitamina D viene trascurata, con il passare del tempo a risentirne maggiormente sono le ossa (che vanno incontro ad una demineralizzazione e possono risultare dolenti e fragili) ed i muscoli (che si avvertono sempre più deboli).

Va però precisato che la vitamina D è fondamentale anche perché contribuisce al corretto funzionamento del sistema immunitario e a quello di molti altri processi. Si tratta dunque di una vitamina importantissima, che non dovrebbe mai risultare carente nell’organismo.

Come vedremo tra poco, l’alimentazione svolge un ruolo cruciale, e modificare la propria dieta può dunque rappresentare un valido aiuto per contribuire a fornire all’organismo i giusti quantitativi di vitamina D.

Le principali fonti di vitamina D

I raggi solari sono il mezzo con cui il nostro corpo riesce a sintetizzare la vitamina d, che però non devono essere filtrati: creme con fattore di protezione, smog o anche semplicemente un vetro rappresentano una schermatura, non consentendo alla nostra pelle di produrre tale vitamina. Per questo motivo spesso e volentieri può rivelarsi utile agire anche sulla dieta, privilegiando gli alimenti che la contengono in discrete quantità, come merluzzo, tonno, salmone e sardine e in minor quantità come latte, burro, uova, formaggi.

Il latte Parmalat con Vitamina D: validissimo aiuto

Per contribuire ad integrare la quantità di vitamina D presente nel nostro organismo, da alcune settimane Parmalat ha rilanciato il suo latte tradizionale arricchendolo con la vitamina D. Il latte, infatti, ha una composizione che lo rende un veicolo perfetto per trasportare i composti bioattivi, e il suo arricchimento con la Vitamina D lo rende un alimento ancora più prezioso, perché può aiutare ad integrare tale fondamentale vitamina nell’organismo, offrendo un aiuto in più per il normale funzionamento del sistema immunitario e per il normale assorbimento del calcio presente nel latte. Quindi, facendo colazione con il nuovo latte Parmalat con Vitamina D, la colazione sarà gustosa come sempre e in più potrà apportare diversi benefici per la propria salute.

Altri alimenti che contengono vitamina D

Altri alimenti da privilegiare perché contengono questa importante vitamina e possono aiutare a rimediare ad una insufficienza sono il tonno, il salmone, le ostriche ed i gamberi, i formaggi grassi, il burro, l’olio di fegato di merluzzo ed il fegato. Tra i cibi di origine vegetale invece troviamo solamente i funghi.

Fonti:

https://www.parmalat.it/magazine/vitamina-d/14835/

https://www.parmalat.it/magazine/vitamina-d/11-alimenti-con-vitamina-d/


TIM, continua il cablaggio in fibra ottica in Italia

Amici 20, vince Giulia