Gli Usa avrebbero fornito informazioni per aiutare l’Ucraina a colpire la nave russa Moskva.

La Cnn riporta la notizia di fonti informate che gli Stati Uniti hanno fornito informazioni di intelligence all’Ucraina. Queste informazioni avrebbero aiutato Kiev a colpire e distruggere l’incrociatore russo Moskva. La nave russa, affondata il 14 aprile, è stato un duro colpo per l’esercito russo. Secondo quanto aveva riportato Kiev, due missili ucraini avevano colpito l’incrociatore, nonostante le smentite russe.

 Le forze ucraine avevano avvistato nel Mar Nero una grande nave da guerra e hanno chiesto conferma all’intelligence statunitense se si trattasse dell’incrociatore Moskva, fondamentale per l’esercito russo. L’intelligence Usa ha fornito la posizione precisa della nave a Kiev che poi ha attaccato la Moskva. Le fonti sottolineano che gli Usa non hanno preso la decisione di attaccare la nave.

La distruzione dell’incrociatore non è l’unico caso in cui le informazione dell’intelligence Usa hanno aiutato a vincere sui russi. In molti casi, sono state le fonti segrete Usa ad agevolare le azioni militari ucraine così come hanno aiutato i soldati ucraini ad uccidere molti generali russi grazie alle informazioni riguardo la geolocalizzazione dei quartieri generali e dei movimenti di generali e vertici dell’esercito russo.

soldato russo kalashnikov

Bonus 2022: tutte le agevolazioni, chi può richiederle e come si possono ottenere

Washington teme un’escalation per le rivelazioni sull’intelligence Usa

Questa notizia apparsa sul New York Times mette in allerta la Casa Bianca che teme un’escalation del conflitto tra Russia e Occidente a causa di questo coinvolgimento dell’intelligence Usa. Per questo motivo, Washington corre ai ripari con la dichiarazione del portavoce del Consiglio per la sicurezza nazionale. “E’ irresponsabile, le informazioni di intelligence sul campo di battaglia non sono state fornite agli ucraini con l’intento di uccidere generali russi“, dichiara Adrienne Watson.

Ma non è un mistero che oltre agli aiuti economici e militari, gli Usa forniscano anche il servizio di intelligence con informazioni utili a Kiev nel conflitto. Ma la Casa Bianca non aveva intenzione di renderlo pubblico, soprattutto dettagli come l’eliminazione dei vertici militari. Nonostante tema un’escalation gli Usa continuano nel supportare l’Ucraina. Anche in questo senso. L’intenzione di Washington è “vedere la Russia indebolita a tal punto che non possa più fare cose come quelle che ha fatto invadendo l’Ucraina” come ha dichiarato il capo del Pentagono.

Riproduzione riservata © 2022 - NM

Guerra in Ucraina

ultimo aggiornamento: 06-05-2022


Al Bano: “Sconvolto dalla rissa tra Sgarbi e Mughini: una scena da bar”

Prima portavoce della Casa Bianca afroamericana e omosessuale