Inchiesta plusvalenze gonfiate, le intercettazioni dei dirigenti della Juventus e le indagini su un “sistema malato”. Quello del calcio.

Peggio di così c’è solo Calciopoli“: sono queste alcune delle parole che emergono nelle intercettazioni dei dirigenti della Juventus nell’inchiesta sul caso plusvalenze. Non solo. L’inchiesta sulla Juve mina le fondamenta del mondo del calcio. Anche in base a quanto filtra, l’inchiesta riguarda numerosi profili. Basti pensare che per quanto riguarda le operazioni sospette in termini di plusvalenze bisogna valutare anche le operazioni specchio. In altre parole, per concludere certi affari bisogna essere tutti d’accordo.

Green Pass e Super Green Pass, tutte le regole dal 10 gennaio

Inchiesta Plusvalenze, le intercettazioni dei dirigenti della Juventus

La Procura invierà il fascicolo alla Procura federale della FIGC, incaricata di condurre i propri accertamenti per valutare se ci siano o meno gli estremi per procedere con sanzioni dal punto di vista sportivo. Il Codacons ha reso noto di aver richiesto la retrocessione della Juventus in Serie B e la revoca degli ultimi scudetti vinti. Questo nel caso in cui le indagini confermassero che il club ha tratto vantaggi economici da operazioni illecite. Intanto si continua ad indagare e ad approfondire quanto emerso anche nel corso delle intercettazioni, che hanno portato gli inquirenti a fare luce su diverse zone d’ombra.

ANDREA AGNELLI
ANDREA AGNELLI

La carta di Cristiano Ronaldo

Sempre per quanto riguarda la Juve, resta da fare luce anche su un altro tema spinoso, che riguarda Cristiano Ronaldo. Dalle intercettazioni è emersa l’esistenza di una “carta che teoricamente non deve esistere“. Gli inquirenti ipotizzano che possa trattarsi di una scrittura privata tra il club e il campione portoghese. Una scrittura privata – secondo le ipotesi – per un passaggio di denaro che non sarebbe stato contabilizzato e che non sarebbe quindi stato messo a bilancio.

Un sistema malato

Gli inquirenti, commentando quanto emerso sulla Juve, parlando di un meccanismo collaudato, riferendosi alle plusvalenze gonfiate. Ma, come detto, la Juve non è la sola a dover fare i conti con le inchieste. I pm parlano di un intero sistema malato. Gli accertamenti, presumibilmente, non interessano solo i conti e le operazioni della Juventus, ma diverse squadre di Serie A e di Serie B.

Clicca qui per seguire la nostra pagina Facebook
Clicca qui per seguire News Mondo su Twitter
Clicca qui per iscriverti al nostro canale Telegram

Riproduzione riservata © 2022 - NM

calcio news Inter Juventus milan

ultimo aggiornamento: 30-11-2021


Picchiato per aver difeso un’amica, morto 50enne

Mala del Brenta, blitz dei carabinieri: 39 arresti