Luigi Di Maio ringrazia: è giusto fare le pulci anche ai familiari del vicepremier

L’intervista di Luigi Di Maio al Forum Ansa: ho ringraziato chi mi ha aiutato a scoprire e conoscere alcune cose su mio padre, ma dire che è colpa mia è un problema.

Intervenuto ai microfoni dei giornalisti in occasione del Forum organizzato dall’Ansa, il vicepremier Luigi Di Maio ha parlato dei temi caldi della politica italiana, passando per la politica interna e per il rapporto con l’Unione europea.

Luigi Di Maio
Luigi Di Maio

Luigi Di Maio al Forum Ansa: “Nella manovra economica non c’è il nero”

Luigi Di Maio ha fatto il punto sulle pensioni specificando che le pensioni d’oro saranno abolite “con un decreto a prova dibomba”. Il vicepremier ha poi fatto sapere che la manovra in nessun modo agevolerà l’evasione fiscale. “Il Senato nella seconda lettura inserirà le pensioni d’oro. Non abbiamo inserito la norma alla Camera perché stiamo mettendo a punto la norma. Sulla pace fiscale dico che continueremo ad aiutare le persone finite le grinfie del fisco. Non c’è il nero nel decreto fiscale, non c’è il nero nella manovra”.

Il rapporto con Confindustria e con le aziende – Ho il dovere di ascoltare il mondo delle imprese, non si tratta di una scelta. La nuova scelta di bilancio esaudirà sicuramente alcune delle aspettative […]. L’11 dicembre si convoca al Mise il tavolo permanente delle piccole e medie imprese italiane e si farà un analisi […]. Voglio specificare che gli studi sulle opere sono sganciati dalle ideologie, servono solo a chiarire se un’opera, numeri alla mano, porta più costi o più benefici“.

Sull’azienda della famiglia Di Maio – Credo che sia giustissimo fare le pulci anche ai familiari di premier e vicepremier, è giusto controllare fino all’ultimo dettaglio. L’unica questione è che parliamo di un fatto che riguarda dieci anni fa. Io ho ringraziato chi mi ha aiutato a scoprire queste cose, dire che è colpa mia mi sembra un problema. Non ho chiuso l’azienda perché è finita al centro delle polemiche, già da un anno non lavorava“.

Antonio Di Maio
fonte foto https://www.facebook.com/antoniodimaiopomigliano/

Sul deficit della manovra – Riusciremo a mettere in atto le misure perché pensiamo che quando abbiamo scritto la manovra abbiamo preventivato più soldi di quelli che potrebbero servirci per mettere in atto le misure. Cambiare la percentuale di deficit non compromette la manovra”.

Il rapporto con l’Unione europea – Io credo che sicuramente il punto di caduta che troveremo con l’Unione europea sarà un punto nuovo per il passato e per il presente europeo. Era inevitabile un disorientamento iniziale. Siamo un governo inaspettato che non rientra nei canoni europei. Erano inevitabili le frizioni. Ora portiamo a casa la manovra senza incorrere in una procedura per debito”.

Sul contrasto tra Spataro e Salvini – Noi abbiamo un’esigenza di comunicare quello che facciamo. Mi auguro che le dichiarazioni di Salvini non abbiano intaccato l’inchiesta. Non voglio credere che un tweet abbia compromesso l’inchiesta in questione“.

ultimo aggiornamento: 05-12-2018

Iscriviti alla Newsletter:

Acconsento all’invio di newsletter di Delta Pictures
X