Salvini avvisa il M5s: se continuano ad insultarmi le cose si complicano

Matteo Salvini avvisa il M5s: se qualcuno continua ad insultarmi le cose si fanno complicate

Matteo Salvini a Quarta Repubblica ritorna sul caso Diciotti: “Ho fatto quello che era nel programma di governo”.

ROMA – Lunga intervista di Matteo Salvini ai microfoni di Quarta Repubblica. Il ministro dell’Interno è ritornato sul caso Diciotti lanciando un chiaro messaggio agli alleati di governo: “Un sì della Giunta – riporta TGCOM24 – sarebbe un precedente grave non per me ma perché vorrebbe dire che una parte della magistratura decide cosa può e non può fare il Governo“.

Io – continua il vicepremier – sono assolutamente tranquillo. Ho fatto quello che era nel programma e non ho problemi“.

Matteo Salvini
Matteo Salvini (fonte foto: https://www.facebook.com/salviniofficial)

Matteo Salvini su TAV e Venezuela avvisa: “Gli accordi si trovano ma se qualcuno mi dà del rompi le cose si fanno complicate”

Matteo Salvini parla anche dell’alleanza con il M5s: “Sono sicuro – dichiara – che l’accordo tra persone di buon senso si trova ma se però qualcuno continua ad insultarmi e darmi del rompic****** le cose si fanno davvero complicate“.

E sul caso Venezuela non condivide la posizione presa dal Governo: “Non stiamo facendo una bella figura. Capisco che ci sono sensibilità diverse nella maggioranza, parte dei nostri alleati ritiene che dobbiamo essere più prudenti ma la loro Costituzione dice che, finito il mandato di Maduro, dittatore rosso, era in carica il presidente della Camera, Guaidò“.

Parole chiare da parte del leader del Carroccio che non ha nessuna intenzione di fare un passo indietro sulla questione TAV. Salvini lancia anche un chiaro messaggio alla maggioranza. Per trovare l’accordo c’è sempre tempo ma gli insulti devono finire.

Un chiaro riferimento alle dichiarazioni di Alessandro Di Battista che sulla Torino-Lione aveva espresso la sua contrarietà attaccando il vicepremier e soprattutto consigliandoli, in maniera molto dura, di tornare da Silvio Berlusconi. La risposta tanto attesa non è mancata con il ministro dell’Interno che chiede di abbassare un po’ i toni sulla questione.

fonte foto copertina https://www.facebook.com/salviniofficial

ultimo aggiornamento: 05-02-2019

X