Pd, Martina: Salvini ministro-coniglio. E minaccia una mozione di sfiducia

Partito democratico, Maurizio Martina lancia la sfida a Matteo Salvini: è un ministro coniglio, è il momento di presentare una mozione di sfiducia.

Il Partito democratico cavalca l’onda del caso Diciotti e cerca la via della ribalta proponendo una mozione di sfiducia per Matteo Salvini.

Pd, Maurizio Martina: Salvini è un ministro coniglio forte con i deboli e debole con i forti e scappa dal processo

La proposta arriva dal candidato segretario Maurizio Martina, che ha fatto sapere di aver intenzione di proporre una mozione di sfiducia nei confronti del vicepremier leghista.

Il mio avversario – ha dichiarato Maurizio Martina – è un ministro coniglio forte con i debole e debole con i forti e scappa dal processo. Credo sia arrivato il momento di presentare una mozione di sfiducia contro il ministro Salvini”.

Difficile se non impossibile che la mozione di sfiducia possa essere approvata dal Parlamento. Il governo ha diverse divergenze da risolvere ma nessuno dei due leader sembra intenzionato a far cadere l’esecutivo interrompendo un’alleanza che ha portato vantaggi a entrambe le fazioni.

Maurizio Martina
Maurizio Martina

Il Partito democratico offre una sponda al Movimento Cinque Stelle

Scopo del Partito democratico sarebbe quello di inserirsi nella frattura che si è creata tra Lega e Movimento Cinque Stelle sul caso Tav e sulla Diciotti, con i pentastellati che ancora non avrebbero deciso che posizione prendere sulla richiesta del Tribunale dei Ministri di Catania di procedere al processo nei confronti del Ministro dell’Interno.

Il Partito democratico propone dunque una sponda al Movimento Cinque Stelle, un’ipotetica – ma poco credibile – via di fuga per sbloccare la fase di stallo.

ultimo aggiornamento: 05-02-2019

X