Papa Francesco sul vaccino Covid: “E’ una questione etica, si deve fare. Io mi sono prenotato”.

ROMA – Nel giorno del decesso del suo medico per coronavirus, Papa Francesco in una lunga intervista al TG5 ha parlato del vaccino Covid: “La settimana prossima inizieremo a farlo qui in Vaticano e io mi sono prenotato. Si deve fare“.

“C’è un negazionismo suicida”

Il Pontefice in questa lunga intervista ha parlato del vaccino Covid: “Quando ero bambino – ha ricordato Bergoglio, riportato dal Corriere della Serac’è stata la crisi della poliomelite e tanti bambini sono rimasti paralitici […]. Quando è uscito il vaccino te lo davano con lo zucchero. Noi siamo cresciuti all’ombra dei vaccini, per il morbillo, per quello, per quell’altro […]. Non so perché qualcuno dice che il vaccino è pericoloso, ma se te lo presentano i medici come una cosa che può andare bene, che non ha dei pericoli speciali, perché non prenderlo? C’è un negazionismo suicida che io non saprei spiegare, ma oggi il vaccino si deve fare“.

Un passaggio anche sull’assalto al Capitol Hill: “Sono rimasto stupito, ma nessun popolo può vantarsi di non avere un giorno, un caso di violenza. Si tratta capire per non ripetere, e imparare dalla storia perché così si può porre rimedio“.

Papa Francesco
Papa Francesco

Vaccinati la Regina Elisabetta e il principe Filippo

A Londra si sono vaccinati la Regina Elisabetta e il principe Filippo. A darne notizia è stata una nota di Buckingam Palace che non è entrata nei dettagli della dose somministrata. Nel Regno Unito da giorni si è iniziata la campagna con le fiale di Pfizer e AstraZeneca e nelle prossime ore è attesa anche Moderna per accelerare la somministrazione.

Secondo una fonte, citata da La Repubblica, le dosi sono state somministrate da un medico della famiglia reale al Castello Windsor. Da febbraio la Regina potrebbe riprendere alcuni eventi pubblici.

Vaccino Covid, quando farlo, come prenotarsi e da chi saremo chiamati

TAG:
coronavirus cronaca papa francesco vaccino coronavirus

ultimo aggiornamento: 10-01-2021


Si tagliano le guance, forse per somigliare a Joker, il caso nel Milanese

Le regioni Arancioni da lunedì 11 gennaio