Caso Icardi: le lacrime (e la verità) di Wanda Nara in diretta tv. Poi la telefonata di Marotta

Intervista esclusiva di Wanda Nara ai microfoni di Tiki Taka: “Icardi ha sempre indossato la fascia con orgoglio. Noi siamo i primi tifosi dell’Inter”.

MILANO – Lunga intervista ai microfoni di Tiki Taka per Wanda Nara che fa il punto sulla situazione di Mauro Icardi: “Noi – sottolinea la moglie e procuratrice del capitano – non abbiamo mai avuto dubbi di andare alla partita di stasera. Io vado sempre come moglie del capitano e come mamma di un grandissimo tifoso dell’Inter“.

Sull’aggressione dei giorni scorsi  – “Ieri mattina mi sono svegliata come tutti i weekend. Stavo andando alla partita del più piccolo ed è successo quello che è stato scritto. Non mi interessava farlo uscire ma quando si fa la denuncia diventa tutto pubblico. Ho chiamato ad una persona che lavora all’Inter e cinque minuti dopo mi ha chiamato Marotta. Mi hanno aiutato a risolvere la questione perché loro sono la mia famiglia“.

MAURO ICARDI
MAURO ICARDI

Inter, Wanda Nara ai microfoni di Tiki Taka: “Indossa la fascia con orgoglio. Non ha mai pensato ai soldi”

Wanda Nara ritorna anche sulla questione fascia di capitano, confessando di non aver saputo nulla prima di mercoledì: “Secondo me a Mauro hanno tolto una gamba. Lui è veramente orgoglioso, indossa con orgoglio questa maglia. Lui non ha mai pensato al denaro. Lui ci tiene tantissimo alla maglia e questa fascia la portava con un orgoglio. Non era facile essere capitano di questa squadra dopo Zanetti. E’ stata una sorpresa perché non mi era mai stato detto niente“.

Sugli ultimi post sui social – “Noi siamo una famiglia interista. Mauro ha fatto 120 gol con questa maglia. Lui è il primo a credere in questa squadra“.

Sulle parole di Marotta – “Le parole mi hanno fatto molto piacere. Per me l’Inter è la nostra famiglia“.

Sul futuro – “La nostra idea non è quella di lasciare l’Inter“.

La telefonata di Marotta a Tiki Taka

Durante il racconto di Wanda Nara ai microfoni di Pardo, è arrivata la telefonata di Beppe Marotta che ha voluto tranquillizzare Wanda Nara – ormai in lacrime.

“Noi intendiamo stemperare questa tensione e ridare serenità a tutti, dunque a Wanda Nara e Icardi. Non è un provvedimento disciplinare, quando si amministra un’azienda e io sono un amministratore delegato ci sono dei principi che vanno salvaguardati.

I capi famiglia a volte devono prendere dei provvedimenti verso i figli per farli crescere. Mauro è in gamba, ma ha tanto davanti per continuare a crescere. Lo abbiamo convocato nello spogliatoio di Spalletti e io gli ho spiegato personalmente la decisione. Volevo solo intervenire per rincuorare Wanda. Quello che noi facciamo lo facciamo per il bene dell’Inter, dei tifosi che fanno tanti sacrifici per aiutare la squadra.

È una scelta che abbiamo preso a malincuore, a Wanda dico che ci vedremo prestissimo per parlare di questo se vuole. Abbiamo preso un impegno con lei di presentare un’offerta contrattuale, poi con libertà sarà libera di prendere la sua decisione. Il nostro interlocutore ufficiale è Mauro Icardi. L’obiettivo di questo intervento era rincuorare le parti. La vita continua e forza Inter”.

ultimo aggiornamento: 18-02-2019

X