Sempre più persone si chiedono cosa fare per investire i risparmi, soprattutto in un anno particolare come questo, dove l’emergenza Covid-19 ha avuto una pesante influenza sull’economia mondiale.

Sempre più persone si chiedono cosa fare per investire i risparmi in sicurezza, soprattutto in un anno particolare come questo, dove l’emergenza Covid-19 ha avuto una così pesante influenza sull’economia mondiale. Il timore di vedere i propri risparmi accumulati con fatica andare in fumo a causa di investimenti sbagliati è forte e, soprattutto in situazioni come questa, fondato.

Riuscire ad avere qualche certezza in più e sentirsi più sicuri però non è impossibile, basta semplicemente informarsi e acquisire i giusti strumenti e le giuste competenze prima di investire i propri risparmi. Oltre a non lanciarsi alla cieca in questo mondo, è anche necessario essere consapevoli che per operazioni delicate come questa è necessaria oculatezza e costanza, impossibile prenderle sotto gamba se si vogliono evitare brutte sorprese.

Fatte queste dovute premesse, possiamo dire che investire i propri risparmi è una scelta comunque che può essere utile per ottenere dei guadagni aggiuntivi se fatta correttamente, e può essere allettante pensare che i propri soldi possano fruttare in qualche modo, piuttosto che restare inermi sul proprio conto bancario.

Vediamo quindi in breve come poter investire in sicurezza i propri risparmi.

Come investire in sicurezza i propri guadagni? Poche semplici regole.

Fonte foto: https://pixabay.com/it/photos/soldi-moneta-investimenti-business-2724241/

Innanzitutto è importante l’occhio al futuro. Per avere il giusto successo bisogna fissare un obiettivo preciso e stabilire a cosa si vuol arrivare in un preciso numero di anni. In questo modo sarà più semplice costruire un solido patrimonio.

Bisogna poi scegliere quanto siamo disposti a investire, ovviamente tenendo conto dell’ammontare del proprio patrimonio e tenendo sempre in considerazione che, soprattutto all’inizio, sarà facile incorrere in perdite. È importante stabilire quanto si è disposti, ma soprattutto quanto ci si può permettere di perdere.

Allo stesso tempo è utile calcolare anche quanto si vuole guadagnare, in modo da improntare le proprie scelte e le proprie strategie in un senso o in un altro a seconda del tetto che si è fissato. E, perché no, cercare anche di superarlo.

Infine è importante scegliere indipendentemente dove e come investire, senza però rinunciare a seguire l’esempio di investitori più esperti. Molte piattaforme di trading online infatti, come ad esempio eToro, mettono a disposizione il cosiddetto sistema di Social Trading, cioè funzionano come dei veri e propri social network su cui è possibile seguire i trader più esperti e copiarne (o semplicemente lasciarsi ispirare da) le loro strategie.

Altro servizio importante a cui è utile affidarsi, soprattutto all’inizio, è quello delle demo gratuite. In questo modo è possibile esercitarsi con gli investimenti senza correre il rischio di perdere i propri soldi.

Dove investire i propri risparmi

Al giorno d’oggi sono disponibili moltissime piattaforme di broker online. Per citarne alcune: eToro, Forex, IQ Option, ecc. Per essere sicura e affidabile una piattaforma deve possedere le giuste autorizzazioni e licenze, CONSOB e CySec, ed è necessario che questa sia limpida e immediata nell’utilizzo.

Oltre a queste caratteristiche irrinunciabili, la piattaforma di trading online va scelta anche sulla base delle proprie possibilità. Infatti è opportuno scegliere quella che abbia un deposito minimo che più si avvicina alle proprie esigenze.

Dopodiché bisogna scegliere in cosa investire esattamente: azioni o CFD. Investire in azioni significa diventare proprietario di una piccola (o grande, a seconda dell’investimento) delle azioni dell’azienda che si è scelta. Se ciò dà, da una parte, la possibilità di partecipare alle decisioni a riguardo di questa, dall’altro lato vuol dire essere soggetti a maggiori rischi di perdita.

Infatti in questo caso, e il titolo è in discesa, l’investimento è perso. Quindi questo è un tipo di investimento consigliabile più per investitori con maggiori possibilità economiche, i quali possono attutire meglio una eventuale perdita.

Per quanto riguarda invece i CFD, questi sono prodotti derivati e in vere e proprie azioni. Investire in essi consiste nel fare una previsione sul titolo, e ciò permette di guadagnare sia se il trend è in salita sia che questo sia in discesa. Ovviamente questa è una scelta più conveniente per investitori con minori mezzi o che si trovino all’inizio di questo percorso.

Le scelte da fare per cominciare a investire i propri risparmi e le valutazioni opportune da fare sono dunque tante. È  bene quindi ricordare ancora una volta che vanno fatte con attenzione e oculatezza e soprattutto seguendo i propri personali scopi.

Fonte foto: https://pixabay.com/it/photos/soldi-moneta-investimenti-business-2724241/

Coronavirus, online la nuova autocertificazione


Come contrassegnare le mail lette su Gmail

Punto Ecommerce: lo shopping online accelera e crescono le opportunità