Il governo lavora al nuovo decreto per l’estensione del Green Pass: la stretta per il mondo del lavoro e non solo. Le ipotesi.

Il governo, come preannunciato dal premier Mario Draghi, lavora al nuovo provvedimento, probabilmente un decreto, per una nuova estensione del Green pass obbligatorio. Il Presidente del Consiglio ha fatto sapere che si procederà con una cabina di regia, poi il nuovo provvedimento prenderà forma. In base alle ipotesi che circolano, la nuova stretta sulla certificazione verde sarà particolarmente significativa e il Green pass diventerà sostanzialmente obbligatorio per quasi tutti.

Stretta sul Green pass obbligatorio, il governo lavora al nuovo decreto

In base alle indiscrezioni, la nuova stretta sulla certificazione verde dovrebbe interessare in particolar modo il mondo del lavoro. Ma non solo.

Sembra scontata l’estensione dell’obbligatorietà ai dipendenti della Pubblica Amministrazione. C’è già il sì di Brunetta e c’è il sì del ministro della Salute Roberto Speranza.

Non si esclude un’estensione del Green Pass ai dipendenti del privato, ma prima di sbloccare questo tassello bisogna attender il confronto con i sindacati, che preferiscono la vaccinazione obbligatoria, considerata meno discriminatoria rispetto all’estensione del Green pass.

Sempre per quanto riguarda il mondo del lavoro, l’idea è quella di rendere il Green Pass obbligatorio anche per chi lavora in bar e ristoranti e in tutti i locali nei quali è possibile accedere solo con la certificazione verde. Il governo vede una disparità di trattamento tra clienti e dipendenti. Per consumare al tavolo al chiuso una persona deve avere necessariamente la certificazione verde. Nello stesso locale titolare e dipendenti possono non avere il Green Pass. Un controsenso. Ma imporre il Green Pass in questi locali durante l’estate poteva avere effetti catastrofici dal punto di vista economico. Ora, con la stagione estiva ormai alle spalle, un stretta è decisamente meno impattante.

Green Pass obbligatorio, le regole dal 15 ottobre

GREEN PASS
GREEN PASS

Il trasporto pubblico locale

C’è poi un nodo difficile da sciogliere, ossia quello del Green Pass obbligatorio per il trasporto pubblico locale. L’ipotesi è quello di estendere l’obbligo di avere la certificazione verde ai conducenti di metropolitane, bus e tram, ma lo stesso obbligo potrebbe essere esteso anche ai passeggeri. In questo caso il Green Pass diventerebbe necessario per quasi tutte le attività quotidiane: per andare al cinema, al ristorante, per andare a lavoro con i mezzi pubblici. Insomma, il Green Pass diventerebbe obbligatorio per tutti o quasi. E la vaccinazione resta la via più rapida ed economica per avere la certificazione.

coronavirus governo Draghi primo piano

ultimo aggiornamento: 05-09-2021


Nuove chiusure senza vaccini, il monito del ministro Speranza: “La coperta è corta”

Forum Ambrosetti, Letta: “Il Governo deve arrivare fino alla fine”. Salvini: “Noi restiamo per vigilare”