La Lega sarebbe pronta a lasciare la maggioranza dopo la battaglia sul catasto. Draghi deve ancora mediare.

ROMA – Nuova mediazione in vista per il premier Draghi. Secondo le ultime indiscrezioni riportate da La Repubblica, la Lega starebbe valutando la possibilità di lasciare la maggioranza se si dovesse registrare un nuovo problema come quello sul catasto.

Una sconfitta che non è stata digerita da via Bellerio e da qui l’ipotesi di fare un passo indietro nel giro di qualche settimana. La decisione definitiva, comunque, è rimandata dopo l’incontro tra Salvini e il presidente del Consiglio. Si tratta di un passaggio fondamentale per provare a capire il destino di questo esecutivo.

Bonus 2022: tutte le agevolazioni, chi può richiederle e come si possono ottenere

La Lega lascia il Governo?

La Lega, quindi, potrebbe raggiungere FdI all’opposizione. Uno strappo che, secondo le ultime indiscrezioni, è stato valutato dopo il pugno duro di Draghi sul catasto. A vincere in questo caso è stata la linea del Pd e da qui la scelta di aprire ad un addio.

Le valutazioni sono in corso e ancora non è stata presa nessuna decisione definitiva. Nei prossimi giorni ci sarà un incontro con Draghi e da lì si capiranno davvero molte cose. L’obiettivo, come detto, è quello di provare a trovare un compromesso per evitare qualsiasi spaccatura all’interno di questo esecutivo.

Matteo Salvini
Matteo Salvini

Giorni contati per l’esecutivo?

Giorni o settimane contante per questo esecutivo? Difficile in questo momento provare a rispondere a questa domanda, ma la strada non è delle più semplici e ci sono anche diversi ostacoli da superare. L’obiettivo è quello di provare a resistere un anno.

Ma si tratta di un compito davvero molto arduo considerando che la Lega ha intenzione di mettere in campo il pugno duro e, almeno fino a questo momento, non sappiamo come andrà a finire questo braccio di ferro. Sicuramente il premier proverà ad arrivare ad un compromesso, ma la strada è in salita e soprattutto piena di ostacoli.

Riproduzione riservata © 2022 - NM

ultimo aggiornamento: 05-03-2022


Guerra in Ucraina, Zelensky: “Non sono scappato”

Politica in lutto, è morto l’ex ministro Antonio Martino