Le SIM card negli smartphone potrebbero presto sparire ed essere utilizzate dalle iSIM: cosa sono? Ecco ciò che c’è da sapere.

Da quando i telefoni cellulari sono arrivati in commercio hanno subito tante modifiche, anche nelle dimensioni: prima sono diventati sempre più piccoli, ora che si sono tramutati in smartphone stanno diventando sempre più grandi. Le SIM Card invece hanno continuato a ridurre le proprie dimensioni e ora addirittura spariranno (almeno per come le conosciamo noi al momento) per essere sostituite dalle iSIM. Cosa sono? Quali sono le differenza che le varie SIM Card che utilizziamo ora, che sia micro SIM o nano SIM? Vediamo tutte le risposte a queste domande.

Bonus 2022: tutte le agevolazioni, chi può richiederle e come si possono ottenere

iSIM: cosa sono?

Per prima cosa vediamo cosa sono le iSIM. Siamo abituati da sempre a inserire nel nostro telefono cellulare o smartphone la SIM Card del nostro gestore telefonico, se cambiamo compagnia telefonica cambia anche la SIM. Con le iSIM tutto cambia, perché sono dispositivi hi-tech inseriti direttamente all’interno del nostro smartphone e che vanno a sostituire le alassine SIM Card fisiche.

telefono 5g smartphone
telefono 5g smartphone

Le iSIM sono in pratica dei minuscoli dispositivi che si trovano direttamente all’interno del nostro telefono. Non ci sarà più bisogno di inserire una nuova scheda ogni volta che cambiamo gestore.

iSIM: come funziona?

Come funzione una iSIM? Tutte le informazioni e le funzionalità del nostro gestore telefonico saranno inserite direttamente in questi dispositivi, se cambiamo compagnia telefonica, automaticamente cambieranno le informazioni e le funzionalità all’interno della iSIM.

Con l’introduzione di questi nuovi dispositivi le SIM Card sono quindi destinate a sparire.

iSIM e eSIM: le differenze

Ma se le iSIM vanno a sostituire le SIM Card fisiche classiche, che differenze c’è con le eSIM? Un dubbio lecito a cui ora rispondiamo: la iSIM è una tecnologia nuova che per funzionare non ha bisogno di un secondo chip separato come avviene con le eSIM:

Inoltre le iSIM hanno il vantaggio di ottimizzare gli spazi, di avere una maggiore efficenza, ma soprattutto possono essere utilizzate non solo per gli smaprthone, ma anche per diversi altri dispostivi: questa tecnologia ha infatti enormi potenzialità può essere infatti applicate a TV, termostati, pannelli solari, lampadine, elettrodomestici vari rendendoli smart e connettendoli anche più facilmente alla rete.

Differenza tra micro SIM e nano SIM con iSIM

Dopo questa spiegazione è ora facile intuire quali siano le differenze tra le micro SIM, le nano SIM e le iSIM: le prime due sono card fisiche, seppur di ridottissime dimensioni, che possiamo introdurre ed estrarre dal nostro smartphone, le iSIM sono invece dispositivi già presenti all’interno dello smartphone.

iSIM Vodafone, Qualcomm e Thales

Le iSim sono finora state progettato da Vodafone, Qualcomm e Thales: le tre aziende sono le capofila di questo progetto che permetterà ai nostri smartphone (ma non solo, come abbiamo visto questa tecnologia può essere allargata anche a molti altri dispositivi differenti) di avere standard più alti riguardo alla connessione a internet e alla velocità.

Riproduzione riservata © 2022 - NM

ultimo aggiornamento: 20-07-2022


Come visualizzare le statistiche di Excel riguardo al foglio aperto

Che cos’è la PEC? Come funziona? Quanto costa? Ecco tutte le risposte