Jason Dupasquier è morto all’età di 19 anni dopo l’incidente al Mugello. Le sue condizioni sono sembrate subito gravi.

FIRENZE – La MotoGP piange Jason Dupasquier, morto all’età di 19 anni. Le condizioni del 19enne svizzero sono sembrate subito molto gravi dopo l’incidente al Mugello e i medici nella notte tra il 29 e il 30 maggio lo hanno sottoposto ad un intervento chirurgico per le lesioni toraciche. Il quadro clinico, però, è rimasto molto grave per un trauma cranico e il decesso è stato comunicato alle 12 di domenica.

Una notizia che ha sconvolto l’intero mondo del motomondiale. E a Barcellona la Moto3 potrebbe organizzare un evento per ricordare Jason.

Il comunicato della Dorna

Ad annunciare il decesso del 19enne è stata la Dorna con un breve comunicato: “Siamo profondamente rattristati nell’annunciare la morte di Jason Dupasquier. A nome di tutta la famiglia MotoGP, noi inviamo il nostro affetto alla sua squadra, alla sua famiglia e ai suoi cari. Ci mancherai moltissimo Jason. Guida in pace“.

MotoGP Formula 1

L’incidente

L’incidente è avvenuto nel finale delle qualifiche di Moto3. Lo svizzero, almeno secondo quanto si vede dai video, ha perso il controllo della moto e potrebbe essere stato investito da Sasaki e poi da Alcoba. Le sue condizioni sono sembrate subito molto gravi e medici hanno riscontrato un trauma cranico importanti e diverse lesioni interne.

Nella notte tra il 29 e il 30 maggio un intervento al torace per frenare un’emorragia, ma il quadro clinico è rimasto molto grave. “C’è un vasto edema cerebrale – avevano detto i medici qualche ora prima del decesso del pilota riportati da La Repubblicala situazione encefalica è complicata, ma per un rapporto tra costi e benefici non è il caso di intervenire“. Una posizione che i medici hanno spiegato anche ai genitori in ospedale. E alle 12 di domenica la notizia del decesso di Jaseon avvenuta a soli 19 anni.

La Procura apre un’inchiesta sulla morte

La Procura di Firenze ha aperto un’inchiesta che al momento non vede indagati. Gli inquirenti vogliono ricostruire la dinamica esatta e le cause della morte del ragazzo di appena 19 anni, deceduto in seguito ad un incidente avvenuto nel corso delle qualifiche di Moto 3 in vista del GP d’Italia.


L’1 giugno sciopero dei mezzi in Italia

MotoGP, Quartararo vince nel giorno del ricordo di Dupasquier. Ma forse non si doveva correre