Coronavirus, la Cina approva il primo vaccino contro il Covid. È il secondo dopo quello russo. Come funziona l’Ad5-nCoV.

La Cina approva il suo primo vaccino contro il coronavirus. Si tratta dell’Ad5-nCoV, il secondo prodotto che ottiene il via libera e viene registrato in via ufficiale dopo quello prodotto dalla Russia e presentato da Vladimir Putin solo pochi giorni fa.

La Cina approva il suo primo vaccino contro il coronavirus

Il vaccino della Cina è stato sviluppato dalla a CanSino Biologics insieme con l’Istituto di biotecnologia dell’Accademia delle scienze mediche militari. Il prodotto in questione ha ottenuto l’approvazione delle autorità cinesi che apre la strada alla produzione di massa in tempi brevi. L’approvazione arriva dopo una approfondita analisi dei risultati ottenuti durante la fase 3. Si tratta della fase durante la quale il vaccino viene testato su decine di migliaia di persone.

Coronavirus

Come funziona l’Ad5-nCoV, il vaccino cinese

Stando alle notizie a disposizione, il vaccino usa l’Adenovirus tipo 5. Attraverso questo si introduce nell’organismo una traccia genetica del coronavirus. Questa traccia porta l’organismo a produrre una risposta immunitaria evitando che il soggetto contragga l’infezione.

I dubbi su quello russo

Quello cinese è il secondo vaccino contro il coronavirus approvato e registrato in via ufficiale. I primo, come noto, è quello presentato dalla Russia, che ancora non ha superato l’esame della comunità scientifica internazionale, che resta scettica sull’efficacia del prodotto. Il vaccino approvato da Mosca ha superato la fase 3 in tempi considerati troppo brevi rispetto a quelli standard ma anche rispetto ai tempi abbreviati per lo stato di emergenza.

Scarica QUI il Decreto Agosto.

Perchè vaccinarsi contro l'influenza? Pro o contro

TAG:
coronavirus cronaca evidenza Ultima Ora

ultimo aggiornamento: 17-08-2020


Coronavirus, Locatelli: “O seguiamo le regole o rischiamo di dover chiudere altre attività”

Scuola, il vademecum dei presidi. ‘No a responsabilità penali in caso di malattia’