La bambina con il lecca lecca e il fucile in mano era in posa, la foto l’ha scattata suo padre e racconta la storia.

Diventata virale negli ultimi giorni sui social e sul web la foto della bambina seduta sulla finestra con un lecca lecca in bocca mentre imbraccia un fucile. La foto è stata scattata da suo padre che con un post su Facebook chiarisce la situazione e racconta la storia dietro l’immagine che ha fatto il giro del web. Ripresa da molti giornali la foto è stata scattata da un ingegnere ucraino ma fotografo amatoriale Oleksii Kyrychenko. La bambina sul cornicione fatiscente è sua figlia ed era in posa. Ovviamente il fucile che aveva era scarico.

Come fotografo per passione, l’ingegnere amava fare fotografie amatoriali. Questa foto è stata scattata due giorni prima dell’invasione russa dell’Ucraina. La bambina si era prestata come soggetto per una serie di foto in posa. «Il fucile è mio, mia figlia non sa sparare: ha nove anni. E ovviamente il fucile non era carico mentre le scattavo le foto» precisa il padre.

Bonus 2022: tutte le agevolazioni, chi può richiederle e come si possono ottenere

Il simbolo della sofferenza dei bambini ucraini

guerra in Ucraina sfollati in metropolitana
guerra in Ucraina sfollati in metropolitana

La foto che ha girato molto perché molto toccante non è genuina come si pensa ma ha voluto bensì “richiamare l’attenzione del mondo sull’aggressione russa”. Il nastro giallo e azzurro tra i capelli della bambina che succhia un lecca lecca mentre fa la guardia al palazzo è diventata un simbolo di questo conflitto. La bambina di 9 anni rappresenta i bambini ucraini che stanno soffrendo e che stanno pagando il prezzo più alto di tutti. Questa guerra sta contando un numero troppo alto di bambini, sfollati e privati della scuola, uccisi dai bombardamenti. Ma questi bambini sono anche simbolo di una resistenza ucraina che non intende piegarsi. Parte di questa resistenza si deve anche alla forza dei bambini che da soli stanno attraversando i confini.

Riproduzione riservata © 2022 - NM

ultimo aggiornamento: 14-03-2022


Striscione vergognoso dei tifosi del Verona a Napoli

I cittadini fuggono dalla Russia