La manovra arriva in Commissione alla Camera. Il governo pronto a porre la fiducia sul maxi emendamento, opposizioni sul piede di guerra.

Dopo la tregua natalizia si rimette in moto la politica italiana, con il testo della manovra che, dopo l’approvazione al Senato, torna in Commissione alla Camera iniziando l’iter per la terza e ultima approvazione del decreto, pronto a diventare legge esecutiva dopo la lunghissima trattativa con l’Unione europea.

Manovra in commissione alla Camera dopo la battaglia al Senato. Governo pronto a porre la fiducia sul maxi emendamento

Dopo le polemiche accesissime che hanno accompagnato la (non) discussione al Senato, il governo si prepara a porre la fiducia anche alla Camera per stringere i tempi e chiudere definitivamente l’iter burocratico entro la giornata di sabato, evitando così che la manovra non venga approvata entro la fine del 2018. In questo caso la politica italiana sarebbe bloccata con l’entrata in vigore delle norme standard che complicherebbero e non poco i piani del governo.

Camera dei deputati
Fonte foto: https://www.facebook.com/pg/Cameradeideputati/

Le novità del provvedimento: assicurazioni contro gli infortuni per le casalinghe e agevolazioni per i giovani che prenderanno la patente per condurre i mezzi pesanti

Intanto nelle ultime ore è emersa la notizia della creazione di un’apposita Struttura ideata e progettata per la costruzione di beni ed edifici pubblici. La nuova organizzazione porterà all’assunzione a tempo determinato di 300 personeNel provvedimento spiccano anche l’assicurazione per le casalinghe contro gli infortuni e le agevolazioni per i giovani che prendono la patente per portare mezzi pesanti.

 

Fonte foto: https://www.facebook.com/pg/Cameradeideputati/

TAG:
primo piano

ultimo aggiornamento: 27-12-2018


Salvini imbavagliato e con la scritta delle BR alle spalle: bufera sui social

La Chiesa contro Salvini: se la prenda con i vescovi, non tocchi l’umanità