Il Combating Terrorism Center ha pubblicato una lettera del 201o di bin Laden ai membri di Al Qaeda: “Biden avrebbe portato gli Usa alla crisi”.

In piena emergenza Afghanistan viene alla ribalta una comunicazione di Osama bin Laden ai combattenti di Al Qaeda. Una lunga lettera nella quale bin Laden indica le linee guida da seguire, suggerisce di colpire Obama ma di non colpire Biden, ai tempi vice di Obama, in quanto sarebbe andato al potere e avrebbe portato gli Usa alla crisi.

Bin Laden e la lettera ai membri di Al Qaeda: Biden inadeguato, con lui alla guida del Paese gli Usa in crisi

La lettera di bin Laden risale al maggio del 2010. Bin Laden, rivolgendosi ai membri di Al Qaeda, invitava a non colpire l’allora vice-presidente Biden in quanto, in caso di successione, avrebbe portato gli Usa in stato di crisi in quanto completamente impreparato a guidare gli Stati Uniti.

Per bin Laden gli obiettivi da colpire erano Barack Obama e David Petraeus, alla guida della CIA. Per bin Laden l’eliminazione di Obama era strategica. Questo perché era probabile la promozione di Biden, considerato inadeguato. secondo il numero uno di Al Qaeda l’incapacità di Biden avrebbe cambiato le sorti della guerra dando un grande vantaggio ai terroristi.

Green Pass obbligatorio, le regole dal 15 ottobre

Joe Biden
Joe Biden

La lettera pubblicata dal Combating Terrorism Center

Il documento in questione è stato portato alla luce dal Combating Terrorism Center proprio nei giorni della grande crisi in Afghanistan, con il ritiro delle truppe USA che ha gettato il Paese nel panico.

TAG:
primo piano

ultimo aggiornamento: 23-08-2021


Afghanistan, Biden: “I terroristi potrebbero approfittare della situazione. Ritiro? L’America ha capito la mia scelta”

Afghanistan, salute e lavoro, vertice Draghi-Salvini a Palazzo Chigi