La Russa, "horror" in Senato: la gaffe a microfono aperto
Vai al contenuto

Direttore: Alessandro Plateroti

La Russa, “horror” in Senato: la gaffe a microfono aperto

Ignazio La Russa

Gaffe in Senato per Ignazio La Russa che col microfono aperto si è rivolto in modo quantomeno discutibile in riferimento ad una collega.

Pensava di avere il microfono staccato e, per questo, non ha badato ai modi e alle parole per idenfiticare la sua collega. Gaffe in Senato per Ignazio La Russa che ha appellato in modo, quantomeno discutibile, Jorida Tabaku, parlamentare dell’Albania e presidente della commissione per l’Integrazione europea. La sua frase, in poco tempo, è diventata virale generando non poche reazioni critiche.

Come fare soldi con le criptovalute e guadagnare?

Le parole di La Russa su Jorida Tabaku

Ignazio La Russa
Ignazio La Russa

Presente in visita ufficiale in Italia, Jorida Tabaku, parlamentare dell’Albania nonché presidente della commissione per l’Integrazione europea, è stata presente in Senato nelle scorse ore. Proprio qui è avvenuta una gaffe decisamente particolare che la vede protagonista. La seconda carica dello Stato italiano, Ignazio La Russa, infatti, chiedendo se la donna fosse presente in Aula, ha peccato di leggerezza riferendosi a lei con l’appellativo “albanese”.

Convinto di avere il microfono staccato in Aula, il Presidente del Senato ha chiesto ai suoi collaboratori se la Tabaku fosse lì con loro. Peccato che per farlo abbia detto: “C’è ancora l’albanese?”.

Una frase che ben presto è diventata virale, e non certo in modo positivo. Sebbene pare chiaro come La Russa non avesse intenzioni “razziste” ma solo identificative, la frase scelta resta senza dubbio una pesante gaffe.

Successivamente, dopo aver avuto conferma della presenza della Tabaku in Aula ha commentato: “Approfitto per salutare l’onorevole Tabaku, presidente della commissione per l’Integrazione europea del Parlamento albanese che, accompagnata da una delegazione, ci sta facendo visita”.

Le reazioni

La gaffe evidente del Presidente del Senato, come detto, è subito diventata virale con diversi profili social che hanno ripreso la scena sottolineando l’utilizzo delle parole da parte dell’uomo. Tante le critiche ricevute: “Che classe”, “Non si smentisce mai”, “Poteva evitare o controllare almeno se il microfono fosse attivo”, alcuni dei commenti ricevuti su X e su Instagram.

Vedremo se La Russa vorrà dare spiegazioni sul termine “l’albanese” utilizzato.

Riproduzione riservata © 2024 - NM

ultimo aggiornamento: 26 Ottobre 2023 14:24

Netanyahu: “Pronti a invasione di Gaza”. Postazioni di Hamas colpite

nl pixel