La Russia ha deciso di annullare la parata della Vittoria del 9 maggio nelle due Repubbliche di Luhansk e Donetsk, nel Donbass.

Il Cremlino ha annullato la parata della Vittoria prevista in data 9 maggio nelle due Repubbliche popolari di Luhansk e Donetsk, le quali si trovano nel Donbass. “Ora è impossibile – ha dichiarato il primo vice capo dell’amministrazione presidenziale della Russia Sergej Kiriyenkoma arriverà il momento per celebrare la vittoria nel Donbass.

Notizie in merito all’annullamento della parata delle due repubbliche separatiste filorusse di Luhansk e Donetsk, nella zona del Donbass, risalgono in realtà a diversi giorni fa. Ad annunciare tale notizia erano state le autorità locali filorusse. Denis Pushilin, il leader del Repubblica popolare di Donetsk, aveva già detto a fine aprile: “Quest’anno la parata non si svolgerà. L’evento è rimandato a quando la regione sarà stata completamente liberata dall’occupazione ucraina”

Bandiera Russia e Ucraina
Bandiera ucraina e russa

Bonus 2022: tutte le agevolazioni, chi può richiederle e come si possono ottenere

Le parole di Kiriyenko

Oggi, la conferma è arrivata da Mosca: nelle repubbliche autoproclamate di Donetsk e Luhansk, nella zona del Donbass, la parata e la marcia in occasione della Giornata della Vittoria, in data 9 maggio, sono state ufficialmente annullate. Questo è quanto ha affermato il primo vice capo dell’amministrazione presidenziale della Russia Sergej Kiriyenko, stando a quanto affermato da Unian, nel corso di una manifestazione vicino al monumento della nonna con la bandiera russa eretto a Mariupol. La parata della vittoria e la marcia del reggimento immortale in questo giorno della vittoria a Donetsk e Lugansk è ancora impossibile da tenere. Ma quel tempo arriverà presto e le parate della vittoria passeranno per le strade del Donbass”, ha dichiarato Kiriyenko.

Riproduzione riservata © 2022 - NM

Guerra in Ucraina

ultimo aggiornamento: 05-05-2022


Preoccupante aumento dei casi di pedofilia: l’allarme della Polizia

Al Bano: “Sconvolto dalla rissa tra Sgarbi e Mughini: una scena da bar”