La Russia ha deciso di chiudere lo spazio aereo alle compagnie italiane. E’ una risposta alla scelta fatta da Roma.

MOSCA (RUSSIA) – La Russia ha deciso di chiudere lo spazio aereo alle compagnie italiane. A distanza di qualche ore dalla decisione di Roma di impedire a tutte le aziende sovietiche di volare nei nostri cieli, è arrivata la risposta di Mosca.

Una scelta fortemente legata, come detto, ai provvedimenti messi in campo dal Governo Draghi e dal resto del Vecchio Continente. Vedremo se in futuro da parte della Russia ci saranno altre risposte oppure si continuerà sulla strada intrapresa nei giorni scorsi e quindi non replicare colpo su colpo.

Bonus 2022: tutte le agevolazioni, chi può richiederle e come si possono ottenere

Annullati tutti i viaggi per Mosca delle compagnie italiane

La decisione di Mosca chiude, al momento, la possibilità alle compagnie italiane di volare in Russia. Si tratta di una scelta temporanea anche se non è chiaro quanto durerà e soprattutto se ci potranno essere misure simili in futuro anche per quanto riguarda gli altri mezzi di trasporto.

In passato si era parlato addirittura di un blocco marittimo, ma su questo l’Unione Europea non ha ancora deciso e vedremo se in un prossimo pacchetto di sanzioni saranno inserite queste misure. Provvedimenti che rischiano, come successo con lo spazio aereo, di avere una replica di Mosca.

Vladimir Putin
Vladimir Putin

Il braccio di ferro tra Bruxelles e Mosca

Il conflitto in Ucraina è diviso in due: da una parte stiamo assistendo ai combattimenti per strada mentre dall’altra si continua con un braccio di ferro tra Bruxelles e Mosca sulla questione economica. Le prime misure sono state messe in campo dall’Unione Europea, ma ora la Russia ha deciso di rispondere con la chiusura dello spazio aereo.

Vedremo se in futuro si continuerà su questa strada oppure si deciderà di cambiare strategia e si proverà ad arrivare ad un compromesso tramite il dialogo.

Riproduzione riservata © 2022 - NM

ultimo aggiornamento: 28-02-2022


Il giallo dell’aereo più grande del mondo: “E’ stato distrutto dai russi”

Armi all’Ucraina ed energia: le nuove misure adottate dal governo Draghi