Il 15 maggio del 2006 iniziava l’Italia di Giorgio Napolitano

Il 15 maggio del 2006 Giorgio Napolitano diventava ufficialmente l’undicesimo presidente della Repubblica Italiana succedendo a Carlo Azeglio Ciampi.

Iniziava ufficialmente il 15 maggio del 2006 il mandato di Giorgio Napolitano come undicesimo presidente della Repubblica Italiana. Eletto alla quarta votazione il 10 maggio, Napolitano succede a Ciampi cinque giorni dopo diventando il primo presidente della Repubblica proveniente dal PCI

Giorgio Napolitano presidente della Repubblica Italiana

Tra i suoi primi atti, la concessione della grazia a Ovidio Bompressi, in continuità con le determinazioni assunte dal predecessore Carlo Azeglio Ciampi. Nel corso del suo mandato ha vissuto la guerra tra le Procure di Salerno e Catanzaro

La sua linea politica segna una continuazione di quella adottata dal suo predecessore con la massima attenzione al patriottismo, soprattutto in occasione del 150° anniversario dell’Unità d’Italia, e alla distensione politica nazionale e internazionale.

Anche in occasione della crisi in Medio-Oriente Napolitano ha optato per la politica del dialogo.

Il 20 aprile del 2013 venne rieletto alla presidenza, divenendo così il primo presidente della Repubblica italiano a essere rieletto per un secondo mandato, oltre che il più anziano al momento dell’elezione nella storia repubblicana.

Con Giorgio Napolitano nelle vesti di Capo dello Stato, l’Italia ha vissuto il governo di Romano Prodi (2006-2008),  quello di Silvio Berlusconi (2008-2011), la parentesi Mario Monti (2011-2013), quindi il governo di Enrico Letta (2013-2014) e quello di Matteo Renzi (2014-2016).

Presidente emerito della Repubblica, Giorgio Napolitano oggi è senatore a vita.

Giorgio Napolitano

Il caos sulla pensione di Giorgio Napolitano

Al termine della sua attività politica, Giorgio Napolitano è stato al centro di una polemica legata alla sua pensione. Secondo alcune fonti, il presidente emerito avrebbe percepito ben 15.000 euro al mese più una lunga serie di benefit tra autista e una segreteria di almeno dieci persone.

Una nota del Quirinale ha reso noto che il presidente emerito percepisce 239.181 euro all’anno. Lordi e non netti, soggetti a tutte le imposizioni sul reddito. Tra rumors, smentite e indiscrezioni, restano ancora sconosciute le cifre reali della pensione di Napolitano.

Giorgio Napolitano: età, moglie, figli e vita privata

Nato a Napoli il 29 giugno del 1925, Napolitano è sposato con Clio Maria Bittoni, moglie di Giorgio Napolitano dal 1959.

La coppia ha due figli, Giovanni, nato nel 1961, e Giulio, nato nel 1969, dai quali avranno successivamente due nipoti.

Per il gossip politico, Giorgio Napolitano è figlio del re d’Italia Umberto II di Savoia. Secondo alcune voci più o meno fondate il presidente emerito sarebbe nato da una relazione della madre con l’allora sovrano ma le indiscrezioni al momento restano tali.

Di seguito il video di Giorgio Napolitano a Che tempo che fa, trasmissione di Fabio Fazio:

Ricevi le ultime notizie in Real Time, lascia la tua email qui sotto:

Acconsento all’invio di newsletter di Delta Pictures

ultimo aggiornamento: 15-05-2018

Nicolò Olia

X