Incontro dei sovranisti a Milano, Le Pen e Orban disertano l’appuntamento con Matteo Salvini (che intanto attacca Giorgia Meloni).

Marine Le Pen e Viktor Orban non prenderanno parte all’incontro dei sovranisti indetto dal leader della Lega Matteo Salvini.

Matteo Salvini
Fonte foto: https://www.facebook.com/salviniofficial

Incontro dei sovranisti con Salvini, mancano Le Pen e Orban

Si tratta di due assenze importanti nel fronte dei sovranisti che perde due degli attori principali. La Le Pen sarà assente per motivi legati alla campagna elettorale, mentre Orban sembra intenzionato a riallacciare i rapporti con il Ppe.

Europee, Orban resta nelle fila del Ppe

All’incontro fissato per lunedì a Milano non ci sarà neanche un rappresentate del partito di Fidesz Orban, intenzionato a rimanere aggrappato al Partito Popolare Europeo. L’intenzione è quella di spostare verso destra il Ppe dopo le elezioni europee, un cambiamento interno dunque e non un cambio di bandiera nonostante gli iniziali buoni rapporti con Matteo Salvini.

Il primo appuntamento della campagna elettorale di Salvini per le Europee

L’incontro con i sovranisti si terrà lunedì 8 aprile quando all’hotel Gallia di Milano Salvini presenterà la prima conferenza stampa che apre ufficialmente la campagna elettorale in vista delle prossime elezioni.

Matteo Salvini
fonte foto https://www.facebook.com/salviniofficial/

Salvini attacca la Meloni

In Italia Matteo Salvini sta provando a tirare le fila delle alleanze in vista delle elezioni europee. Nel clima di campagna elettorale non è mancato un botta e risposta con la leader di Fratelli d’Italia Giorgia Meloni.

La differenza tra la Lega e altri è che loro devono andare all’estero per cercare alleanze, la Lega fortunatamente invita in Italia altri movimenti europei“, ha dichiarato Salvini pungendo l’alleata della coalizione di Centrodestra.

E non si è fatta attendere la risposta della Meloni direttamente dalla Polonia: “Matteo Salvini un paio di mesi fa è venuto a trovare Kaczyński chiedendo di fare un gruppo unitario. Una richiesta che poi non è andata in porto…“.

ultimo aggiornamento: 04-04-2019


Di Maio: “Lega? Preoccupazione per deriva a ultradestra. I diritti non si toccano…”

Vitalizi, via i soldi anche ai consiglieri regionali