Le monete virtuali rappresentano attualmente una valida opportunità di investimento per tutti, anche per i principianti. Occorre però affidarsi a broker attendibili in un mercato volatile.

Nervi saldi, studio attento e pazienza sono alla base del trading online, ossia della compravendita di titoli finanziari comodamente dal proprio pc. L’andamento del mercato attualmente è fluttuante e spesso genera frustrazione tra gli inesperti del settore. Specie con i bitcoin, la moneta virtuale più nota al momento. Nata nel 2009, ha conosciuto i fasti del 2017 quando 1 bitcoin è arrivato al valore di 20mila dollari per poi perdere quota con un andamento instabile sino all’annuncio di Elon Musk, Ceo di Tesla, di poter acquistare le sue auto di lusso proprio in bitcoin. In quel momento la criptovaluta è salita a un valore di 51 mila dollari per poi ridiscendere.

Le nuove linee guida per viaggiare in UE e non

Bitcoin Evolution

Per i principianti una buona idea è affidarsi a un broker online che saprà guidarli passo passo…

I nuovi adepti del settore devono prima di tutto sapere che la criptovaluta non ha valore legale o “ufficiale” poiché non fa riferimento a una banca centrale o un ente centrale ma può essere considerata bidirezionale, in quanto può essere facilmente convertita con le principali valute ufficiali e viceversa con l’acquisto di beni e/o servizi vari. Per facilitare l’attività di coloro che vorrebbero mettersi alla prova e avere più denaro in tasca, il consiglio è quello di affidarsi a un broker, un intermediario online, che potrà suggerire passo passo le strategie più valide per guadagnare bitcoin.

Un sito di cui si parla in rete sempre più spesso è 1K Daily Profit che con un semplice software consente di analizzare le tendenze di acquisto/vendita del mercato al fine di trarre vantaggio e portare profitto dalla volatilità. Il fondatore dell’azienda è il noto John Becker, in passato analista per la Goldman Sachs, una delle più grandi banche d’affari del mondo.

Non occorre essere professionisti per avventurarsi sulle piattaforme di trading online. Basta seguire 3 semplici step, presenti un po’ ovunque sulle piattaforme che seguono il mercato fluttuante delle criptovalute, e quindi in primis dei bitcoin. Il primo step è iscriversi inserendo i propri dati personali; il secondo step consiste nel creare un fondo di circa 250 dollari da cui partire con gli investimenti; il terzo e ultimo step permette di lasciarsi consigliare da un innovativo algoritmo che ricerca per gli iscritti le opportunità di trading più redditizie attraverso lo studio dei mercati h24, 7 giorni su 7.


Digitalizzazione aziendale: cos’è e quali vantaggi offre alle aziende

La relazione tra Bitcoin e le banche