Spesso si sente parlare di leasing auto, in uso dalle aziende ma anche dai privati; ma di cosa si tratta, come funziona e a chi conviene? Scopriamo di più!

Contrarre un leasing per auto è una pratica che sta prendendo sempre più piede, sia per quanto riguarda le aziende e i professionisti sia anche per i privati. Si tratta di una via di mezzo tra l’acquisto e il noleggio a lungo termine (spesso con quest’ultimo c’è un po’ di confusione), che permette un utilizzo del mezzo vincolato a un contratto da rispettare. In particolare per i privati è una modalità in crescita, ma ci sono soluzioni diverse che servono per venire incontro a ogni esigenza. Ecco cos’è nello specifico, come funziona, le differenza con il noleggio a lungo termine e a chi conviene!

Leasing auto per privati e aziende: cos’è?

Il leasing auto è un modo per utilizzare un veicolo, cui è proprietario un promotore finanziario che sceglie di darlo in utilizzo a un privato, a un’azienda o a un professionista, previo la firma di un contratto di leasing composto da un pagamento di rate mensili e di un anticipo al momento della sottoscrizione dello stesso.

Le parti si devono mettere d’accordo sulla durata del leasing, a seconda delle esigenze di ciascuno, e della somma mensile che l’utilizzatore deve versare al proprietario. Alla fine del periodo, il cliente può chiedere il riscatto dell’auto, pagando una maxi rata finale, ma allo stesso modo può decidere di non esercitare questa opzione. Insomma, è una via di mezzo tra l’acquisto e il noleggio a lungo termine.

Leasing auto: come funziona

Il contratto di leasing automobilistico ha una durata in media di 2 anni, che è il tempo minimo per cui i contratti sono validi. Alla fine dello stesso, il cliente può decidere di riscattare il mezzo, come già detto.

Macchine
Macchine

È consigliato sia per le aziende, che necessitano di una flotta auto aziendali e che non possono permettersi di acquistarne, sia per i privati che necessitano di percorrere molti chilometri all’anno e che cambiano di frequente auto. In questo ci sono due modalità: il leasing con anticipo e quello senza anticipo.

Con anticipo. Funzione che l’acquirente paga una somma in anticipo e poi le rate mensili concordate con il proprietario.

Senza anticipo. Permette all’acquirente di acquisire l’auto alla fine del contratto, con il pagamento di rate fisse, sempre mensili, che però sostengono anche i costi dell’assicurazione, del bollo e della manutenzione del mezzo.

Per procedere con un contratto di leasing ci sono tre fasi:

Preventivo, in cui le parti stabiliscono come procedere con l’anticipo, le rate mensili e la maxi rata finale.

Fine del contratto. Se tutti i punti sono stati rispettati, al termine del contratto di leasing ci sarà la restituzione del veicolo. Il poprietario, se i termini non vengono rispettati dal cliente, però, può chiedere la risoluzione e la restituzione del veicolo.

Riscatto. Si tratta di un’eventualità, che prevede una maxi rata finale per il riscatto del mezzo, previa la fine del contratto.

I contratti di leasing sono molteplici: ce ne sono alcuni all inclusive, in cui il proprietario si fa carico di tutti gli oneri, e altri in cui il cliente deve badare alla manutenzione e al pagamento delle diverse tasse e dell’assicurazione.

Macchine in leasing, a chi conviene?

Come già detto, i leasing è un modo di utilizzare un mezzo che sta prendeno piede anche tra i privati. Spesso si pensa che il noleggio a lungo termine convenga di più dal punto di vista economico, ma questa valutazione si basa sulle esigenze di ciascun cliente.

Bisogna tenere presente questi fattori però, per capire a chi convenga. Primo tra tutti le spese di istruttoria e la svalutazione di un determinato veicolo, ma anche i chilometri percorsi, che possono essere vincolati e che non bisogna superare in certi contratti.

Invece i costi in media delle rate mensili si aggira sui 200 euro, per una citycar. Se la vettura invece è più di lusso, i costi si alzano anche fino a 300 euro al mese. Invece il pagamento in anticipo è molto più sostanzioso, e può arrivare anche a 4500 euro.

Automobili in leasing per privati: le differenze con il noleggio

Le differenze tra leasing auto e il noleggio a lungo termine sono diverse, ma quella che risalta più all’occhio è che nel primo caso si può riscattare il veicolo mentre nel secondo questo non è possibile.

Inoltre, nel leasing nel costo delle rate mensili sono comprese anche le spese di manutenzione e quelle dell’assicurazione, mentre questo non è valido per il noleggio.

Covid, l’aggiornamento del Piano Vaccini


Caso Schwazer, Iannone: “La mafia è più grande dello sport”

F1, presentata la nuova Alpha Tauri