Noleggio auto a lungo termine: conviene oppure no?

Noleggio auto a lungo termine: conviene oppure no?

Rispetto all’acquisto vero e proprio di un’auto, il noleggio lungo termine conviene da tanti punti di vista, economico e non solo.

L’acquisto di un’auto, specie se nuova, può spesso rappresentare un onere economico al quale è difficile far fronte. Le alternative, in tal senso, non mancano: quella più diffusa consiste nel rivolgersi al mercato dell’usato. Acquistare una vettura di seconda mano offre di certo alcuni vantaggi (prezzo d’acquisto inferiore), controbilanciati da alcuni svantaggi, in primis la mancanza di una garanzia assoluta sulle reali condizioni dell’auto.

Un’alternativa più recente è rappresentata dal noleggio a lungo termine: vediamo di seguito di cosa si tratta e quali vantaggi offre, sia dal punto di vista economico per quanto riguarda la copertura assicurativa.

Cos’è il noleggio auto a lungo termine

Il noleggio auto lungo termine è una formula offerta da operatori specializzati del settore automobilistico che consente di affittare un’autovettura per un lungo periodo di tempo. Benché ogni azienda imponga specifiche condizioni e limiti di noleggio, in generale, la formula prevede il pagamento di un canone fisso mensile, all’interno del quale sono ricompresi la copertura assicurativa, il pagamento del bollo e l’assistenza in caso di incidente (al netto delle relative franchigie). Il consumatore può scegliere il parametro di durata del noleggio, da quantificare in mesi o km percorsi.

Quasi sempre è possibile scegliere tra un modello nuovo ed uno usato e siglare un contratto di noleggio sia da privato sia da azienda (purché con partita IVA). In molti casi, le aziende che offrono questo tipo di formula consentono di sottoscrivere un contratto di noleggio lungo termine senza anticipo, mettendo a disposizione la vettura anche in pronta consegna.

Ricapitolando, il noleggio a lungo termine include:

  • canone fisso di noleggio mensile;
  • contratto di noleggio da 12 a 60 mesi o entro un limite massimo di km percorsi;
  • copertura assicurativa;
  • pagamento della tassa automobilistica;
  • assistenza h24 e consulenza specializzata;
  • possibilità di estendere il noleggio per la stessa auto o prendendo un altro modello;
  • copertura dei costi di manutenzione (riparazioni, tagliando e gomme);
  • auto sostituiva in caso di necessità.
Auto di importazione Germania
Fonte foto: https://pixabay.com/it/photos/porsche-911-gt3-auto-automatico-2932200/

Noleggio lungo termine conviene: perché sì

Come già accennato, la formula del noleggio auto a lungo termine conviene da diversi punti di vista, non solo di tipo economico ma anche operativo e gestionale. I principali vantaggi economici sono:

  • i costi fissi (ovvero il canone mensile);
  • l’assenza di acconto o anticipo iniziali;
  • nessun blocco di fondi o capitali (finanziamenti o rateizzazioni);
  • la mancata svalutazione dell’auto: non essendo stata acquistata, la vettura può essere cambiata anche con una nuova al termine del contratto di noleggio.

Per quanto riguarda l’aspetto gestionale, il noleggio a lungo termine rappresenta una formula vantaggiosa sia per la trasparenza della fiscalità e delle spese sostenute sia per l’assistenza e la consulenza fornite dall’azienda di noleggio. Infine, i vantaggi ‘operativi’ sono rappresentati soprattutto dalla possibilità di guidare un’auto sempre nuova e di avvalersi di una consulenza a tutto campo in caso di necessità.

Noleggio auto a lungo termine conviene: perché no

Per determinare se il noleggio a lungo termine è più o meno conveniente dell’acquisto bisogna valutare gli aspetti economici e gestionali. A tal proposito, può essere utile portare un esempio concreto, prendendo come riferimento un modello in particolare (la FIAT Panda) e due tariffe di noleggio. Il modello è presente nei listini di due dei principali operatori di settore, Hurry! e Arval, che costituiranno i parametri di confronto dei costi.

Su www.the-hurry.com, il noleggio di una FIAT Panda 1.2 Lounge (allestimento top di gamma) a benzina (69 CV) per 36 mesi con anticipo zero costa 239 euro al mese IVA inclusa mentre con 1.500 euro di anticipo e un contratto da 48 mesi, il canone fisso mensile scende a 179 euro.

Su arval.it è possibile noleggiare una Panda 1.2 Easy (allestimento intermedio) per un periodo di 36 mesi (con un anticipo di 2.000 euro) con un canone mensile di 169 euro al mese. Tirando le somme, in tre anni (rispettando il limite di 45mila km), il noleggio costa tra i 6.000 e i 6.400 euro circa, che rappresentano un costo fisso (poco più di 2.000 euro annui).

Volendo invece acquistare un esemplare nuovo, bisogna mettere in conto una spesa tra i 12.550 euro (Easy) e i 13.550 euro (Lounge), come riportato dal listino Quattroruote. La cifra d’acquisto può essere dilazionata e rateizzata, a seconda delle offerte proposte dalla Casa costruttrice o dal concessionario. Le rate mensili possono risultare anche inferiori al canone (a seconda della durata del finanziamento o della rateizzazione) di noleggio ma vanno messe in conto altre voci di spesa: il bollo e la copertura assicurativa, pur da corrispondere in una o due soluzioni, oltre ad eventuali interventi di manutenzione. Ciò comporta una spesa annua complessivamente più gravosa rispetto al noleggio.

Alla luce di quanto evidenziato fin qui, sembra che non ci siano motivi per affermare che il noleggio lungo termine non conviene. In realtà, la convenienza è legata ad alcuni fattori:

  • la disponibilità economica;
  • l’uso preventivabile della vettura.

In altre parole, il noleggio è la soluzione ideale per chi non fa un uso intensivo dell’auto (in casi del genere anche il noleggio lungo termine auto usate rappresenta una soluzione valida). Per chi, invece, adopera l’auto in maniera intensiva, ossia percorrendo più km di quelli previsti dal contratto di noleggio, l’acquisto è l’opzione che si lascia preferire.

Quest’ultimo, rispetto al noleggio, presenta anche un minimo vantaggio dal punto di vista economico. I costi fissi di un’auto noleggiata non possono essere in alcun modo recuperati, dal momento che non si dispone della proprietà della vettura; in caso di acquisto, invece, parte delle spese sostenute possono essere recuperate per mezzo di una futura rivendita: un modello in buone condizioni, non troppo ‘anziano’ e senza un chilometraggio eccessivamente alto, può essere venduto anche al 60% del prezzo di listino al nuovo.

I canali di noleggio e i modelli disponibili

Per stipulare un contratto di noleggio a lungo termine è possibile rivolgersi sia ad agenzie specializzate nell’erogazione di questo tipo di servizio sia alle filiali delle Case automobilistiche. La formula si articola secondo modalità pressoché identiche e viene offerta su una vasta gamma di modelli: utilitarie, berline, SUV, anche in versioni ibride o elettriche.

Fonte foto: https://pixabay.com/it/photos/porsche-911-gt3-auto-automatico-2932200/

ultimo aggiornamento: 11-10-2019

X