Charles Leclerc chiude il caso brasiliano con Vettel ma restano tante incognite per il prossimo anno. Entrambi restano in rosso per vincere.

Charles Leclerc prova a far tornare il sereno in casa Ferrari assicurando (ancora una volta) di aver appianato le divergenze con Sebastian Vettel e di essere pronto a ripartire dopo aver imparato una lezione.

Leclerc assicura, “Un incidente come quello del Brasile non si ripeterà più”

Dopo la strigliata arrivata pubblicamente da Binotto prima ed Elkann poi per l’incidente in Brasile, Leclerc e Vettel avrebbero dovuto brindare alla nuova alleanza in occasione della conferenza stampa alla vigilia del fine settimana del GP di Abu Dhabi. Conferenza alla quale il pilota tedesco non ha preso parte per festeggiare la nascita del suo terzo figlio.

La responsabilità è ricaduta quindi tutta la spalle di Leclerc, chiamato a dare un segnale in vista della prossima stagione. E almeno a parole l’intenzione del monegasco sembra abbastanza chiara: mai più Brasile.

“Un incidente così non si ripeterà più, dobbiamo essere meno aggressivi fra di noi”

“Vettel mi ha telefonato il lunedì o il martedì dopo la gara per darmi il suo punto di vista sull’incidente. Io gli ho dato il mio. Prima abbiamo parlato fra di noi e poi abbiamo fatto una conversazione a tre con Mattia Binotto: è tutto superato, abbiamo discusso di come affrontare situazioni simili in futuro”, ha raccontato il monegasco svelando la telefonata tra compagni di squadra.

Charles Leclerc
Montmelo’ (Spagna) 28/02/2019 – test F1 / foto Federico Basile/Insidefoto/Image Sport nella foto: Charles Leclerc

Ma i problemi tra Leclerc e Vettel non sono superati

Pace fatta, il Brasile è alle spalle ma il nodo diplomatico resta e rischia di ripresentare il conto in occasione della prossima stagione. Leclerc ha infatti puntualizzato che nessuno dei due si è scusato e che i due continueranno a duellare. Magari alzando prima il piede dall’acceleratore.

“Non siamo a questo punto. Continueremo a duellare, ma dobbiamo lasciarci più spazio, ecco come faremo”.

Di fatto la domanda resta la stessa: chi sarà la prima guida il prossimo anno? Lo decideranno i risultati delle prime gare o la Scuderia pianificherà la stagione scommettendo su uno dei due cavalli? E l’altro accetterà il ruolo di gregario quando le gerarchie saranno stabilite?

Incredibile ma vero, a Maranello si ritrovano a guardare con un pizzico di invidia in casa Mercedes, dove Hamilton e Bottas si sono dati battaglia nella prima parte della stagione, poi il campione britannico ha preso il sopravvento e il compagno di squadra si è adeguato. A memoria, Hamilton non ha perso un solo secondo o una sola occasione a causa del suo compagno. Che comunque quando si è trovato nelle condizioni di vincere lo ha fatto, senza sacrificarsi in maniera plateale per lasciare il gradino più alto del podio al suo compagno.

Perchè vaccinarsi contro l'influenza? Pro o contro

TAG:
Charles Leclerc ferrari Formula 1 motori News Sebastian Vettel

ultimo aggiornamento: 30-11-2019


Formula 1, le prove libere nel segno di Bottas (VIDEO)

Formula 1, Hamilton in pole position ad Abu Dhabi. Seconda fila Ferrari (VIDEO)