Lega Serie A, scoppia la bufera dei maxistipendi: nel mirino l'ad De Siervo

Lega Serie A, scoppia la bufera dei maxistipendi: nel mirino l’ad De Siervo

Lega Serie A nella bufera per i maxistipendi. De Siervo nel mirino delle società che chiedono le sue dimissioni. Dal Pino in difficoltà.

ROMA – Lega Serie A nella bufera per i maxistipendi. Come scrive La Verità, l’amministratore delegato De Siervo è finito nell’occhio del ciclone per gli 800mila euro che guadagna attualmente oltre che per la gestione dei diritti televisivi all’estero che hanno fatto perdere milioni di euro alle società.

Molti club hanno fatto richiesta al presidente Dal Pino di verificare quanto accaduto ed eventualmente cercare di recuperare da qualche parte i fondi perduti in questa trattativa. Cifre che le società rivogliono indietro per saldare i propri bilanci ma anche per cercare di reinvestirli sul mercato.

Il periodo non semplice della Lega Serie A

Non è stato un periodo semplice per la Lega Serie A. L’elezione del presidente Dal Pino doveva dare una maggiore tranquillità a via Rosellini ma così non è stato con i litigi che continuano tra le società. Al centro della polemica, ora, il ruolo dell’amministratore delegato De Siervo.

Una figura che non ha mai realmente convinto tutti i club e il suo maxistipendio da 800mila euro annui è contestato da molti dirigenti visti, secondo loro, gli errori fatti nella gestione dei diritti tv.

Serie A 2019 2020
Fonte foto: https://www.facebook.com/SerieA

La questione dei diritti tv all’estero

Nelle ultime ore è scoppiata nuovamente la tensione tra Lega Serie A e le società per quanto riguarda i diritti televisivi venduti all’estero. Molti club lamentano una perdita di soldi importante con alcuni dirigenti che hanno chiesto al presidente Dal Pino di trovare queste cifre che non sono entrate nelle casse delle squadre.

Soldi che potrebbero essere detratti, almeno secondo quanto scrive La Verità, proprio dalle tasche dell’amministratore delegato. Almeno questa sembra la proposta arrivata dai club ma che difficilmente sarà accolta da via Rosellini.

fonte foto copertina https://www.facebook.com/SerieA

ultimo aggiornamento: 19-02-2020

X