Legge Elettorale, nuovo attacco di Alfano: “E’ incostituzionale”

In una conferenza stampa convocata nella sede del suo partito Angelino Alfano – leader AP – ha attaccato nuovamente la Legge Elettorale.

Nuovo attacco di Angelino Alfano alla Legge Elettorale. In una conferenza stampa convocata nella mattinata odierna nella sede del suo partito Alternativa Popolare critica nuovamente la manovra approvata in commissione alla Camera definendola “incostituzionale per ragioni palesi“. Il Ministro degli Esteri ha annunciato che presenterà “una questione pregiudiziale di costituzionalità” in Aula alla Camera. Tra le ragioni chiavi di incostituzionalità, Alfano spiega vi sia il modo con cui sono stati disegnati i collegi uninominali.

Alfano annuncia: “Siamo pronti a presentare delle modifiche. Se il PD boccia la nostra proposta, vuole andare al voto prima. Inutile girarci intorno”

Angelino Alfano annuncia che “Alternativa Popolare è pronta a presentare modifiche per disegnare i collegi in vista dell’esame della Legge Elettorale da parte dell’Aula attraverso la presentazione di una delega da scrivere entro 90 o 120 giorni dall’ok definitivo del testo“. Il Ministro degli Esteri sottolinea come “se il Partito Democratico dovesse bocciare questa nostra proposta allora significherebbe che vuole andare al voto prima. Non ha senso girarci intorno“. “Le elezioni anticipare – conclude – non le porta la cicogna ma il PD“. Continua quindi la polemica in vista della Legge Elettorale.

ultimo aggiornamento: 06-06-2017

Iscriviti alla Newsletter:

Acconsento all’invio di newsletter di Delta Pictures
X