Papa Francesco in una lettera ha parlato della questione pedofilia nella Chiesa: “Con vergogna e pentimento, ammettiamo di non aver aiutato i piccoli”.

RIMINI – In una “Lettera al Popolo di Dio” Papa Francesco ha parlato di un argomento molto delicato, come la pedofilia nella Chiesa. Bergoglio ha ammesso di “aver abbandonato e trascurato i piccoli” e si rivolge alle vittime dicendo che “il Pontefice è dalla loro parte“.

La pedofilia – ha scritto il capo della Chiesa – è un crimine che genera profonde ferite di dolore e impotenza, anzitutto nelle vittime, ma anche nei loro familiari. Se guardiamo al passato, non sarà mai abbastanza chiedere perdono. Guardando al passato, non sarà mai poco tutto ciò che si fa per dare vita a una cultura che dovrà non far ripetere certe situazioni“.

Papa Francesco
Papa Francesco

Papa Francesco sulla pedofilia nella Chiesa: “Il dolore delle famiglie è il nostro”

Nella sua lettera Papa Francesco ha evidenziato come “il dolore delle vittime e delle loro famiglie è anche il nostro dolore, perciò urge ribadire ancora una volta il nostro impegno per garantire la protezione dei minori“.

Oggi – ha scritto Bergoglio – siamo interpellati come Popolo di Dio a farci carico dei fratelli feriti nella carne e nello spirito. Se in passato l’omissione è diventata una forma di risposta, ora la solidarietà, intesa nel suo significato più profondo ed esigente, deve diventare il nostro modo di fare la storia del presente e del futuro, in un ambito dove i conflitti, le tensioni e specialmente le vittime di ogni tipo di abuso possano trovare una mano tesa, che le protegga e le riscatti dal dolore“.

Tale solidarietà – ha concluso il Pontefice – ci chiede di denunciare tutto quello che possa mettere in pericolo l’integrità delle persone. Una lotta contro ogni tipo di corruzione, specialmente quella spirituale“.

fonte foto copertina https://twitter.com/Gianluca_Teseo


Omicidio Manuela Bailo, l’ex amante: “L’ho uccisa e sepolta in una cascina”

Terracina, spari contro un bracciante indiano: indagano i carabinieri