Dopo la lettera Ue e la contro-risposta di Roma, da Bruxelles potrebbe essere avviata una procedura d’infrazione contro l’Italia.

BRUXELLES – La lettera Ue rivolta all’Italia non ha prodotto i risultati sperati dalla Commissione Juncker. Il Governo di Roma, infatti, ha replicato senza mettere in discussione i provvedimenti sotto la lente di ingrandimento di Bruxelles.

Green Pass e Super Green Pass, tutte le regole dal 10 gennaio

Rischio procedura di infrazione

La Commissione Europea si riunirà quest’oggi e per l’Italia è molto alto il rischio di un giudizio negativo: in tal caso, l’organismo comunitario raccomanderà ai governi Ue di avviare una procedura di infrazione contro Roma. Il messaggio che Juncker recapiterà al governo Conte è che “l’Italia ha una spesa in salita e il suo ammontare impedisce di stabilizzare l’economia in caso di crisi finanziarie“.
Da Bruxelles si imputa al Belpaese di aver sforato le regole sul deficit per almeno 11 miliardi: in pratica, il rapporto deficit/Pil nel 2020 sfonderà il livello del 3,5%, oltre i parametri di Maastricht.
Roma potrebbe subire immediatamente lo stop dei fondi strutturali Ue e vedersi inflitta una sanzione pari allo 0,2% del Pil (3,5 miliardi di euro).

Juncker
Fonte foto: https://www.facebook.com/JunckerEU

Quota 100 e reddito di cittadinanza

I motivi principali di questo sforamento nei conti, come sostenuto nella lettera Ue, sono quota 100 e il reddito di cittadinanza. I due provvedimenti – il primo tanto caro alla Lega, il secondo al M5S – non avrebbero migliorato il Pil ma anzi appesantito il bilancio dello Stato.

Giovanni Tria
Roma 09/11/2018 – Il Ministro dell’Economia incontra il Presidente dell Eurogruppo / foto Samantha Zucchi/Insidefoto/Image nella foto: Giovanni Tria

Colpa di Gentiloni?

Alla lettera Ue, il governo di Roma ha replicato sostenendo a propria difesa che – essendo sotto accusa anche il 2018 – il peggioramento sia dovuto in buona parte alla gestione del governo Gentiloni e al rallentamento globale dell’economia. Allo stato dell’arte, le prospettive dell’Italia non appaiono positive, come evidenzia lo spread.

Clicca qui per seguire la nostra pagina Facebook
Clicca qui per seguire News Mondo su Twitter
Clicca qui per iscriverti al nostro canale Telegram

Riproduzione riservata © 2022 - NM

ultimo aggiornamento: 05-06-2019


Salvini e la religione: Sono grato alla Madonna, vorrei fare il cammino di Santiago

L’Europa condanna Salvini: il bacione a Saviano è “intimidazione” da parte dello Stato