Libia, si va verso un trilaterale tra Italia, Turchia e Russia

Libia, si va verso un trilaterale tra Italia, Russia e Turchia

Libia, dovrebbe essere confermato il trilaterale tra Italia, Russia e Turchia. Raggiunta una tregua dopo gli appelli dell’Europa, ma ora serve un accordo stabile.

Prosegue il lavoro diplomatico dell’Italia, in prima linea nel tentativo di risolvere la questione libica. Il premier Giuseppe Conte ha incontrato al-Sarraj dopo il discusso bilaterale con il Generale Haftar.

Libia, si va verso un trilaterale Italia, Turchia, Russia

Il ministro degli Esteri Luigi Di Maio ha avuto un colloquio con Mevut Cavusoglu e avrebbero gettato le basi per un incontro trilaterale con la Russia, altra grande protagonista in campo nello scacchiere libico.

Luigi Di Maio
fonte foto https://www.quirinale.it/elementi/35429

La tregua

Il trilaterale dovrebbe anticipare la Conferenza di Berlino, che dovrebbe portare a una tregua stabile e duratura. Al momento le forze del Generale e quelle di Tripoli hanno accolto l’invito al cessate il fuoco, ma gli scontri non sarebbero cessati del tutto. Le armi pesanti tacciono ma sarebbero ancora in corso scontri minori.

Conflitto Libia
fonte foto https://www.facebook.com/WarsInTheWorld/

Luigi Di Maio, “L’annuncio della tregua del conflitto in Libia è una buona notizia, crea spazio di ulteriore dialogo”

Con un messaggio condiviso sulla propria pagina Facebook il leader del Movimento 5 Stelle e Ministro degli Esteri Luigi Di Maio ha commentato la tregua in Libia evidenziando il ruolo della macchina diplomatica italiana e chiedendo all’Unione europea di muoversi come un organo unito.

“L’annuncio della tregua del conflitto in Libia da parte del presidente Serraj e del generale Haftar è una buona notizia, perché crea spazio di ulteriore dialogo. La strada da fare è lunga, ma la direzione è quella giusta. Nel raggiungimento di questo primo risultato, anche l’Italia ha fatto la sua parte”.

ultimo aggiornamento: 12-01-2020

X