Due miliardi di debiti tra Barcellona e Real Madrid. El Mundo: “Ecco il contratto di Messi che ha rovinato i blaugrana”.

Il contratto di Messi e i debiti della Liga. In due fanno circa due miliardi di euro di debiti! Le due grandi di Spagna (e di Europa), che per anni hanno dominato, ora comandano – in senso negativo – la classifica dell’indebitamento. Il Barcellona ha appena annunciato debiti superiori al miliardo: 1137 milioni. Non sta molto meglio il Real Madrid, che naviga sui 900 milioni.

Lionel Messi
Lionel Messi

Barcellona, il peso di Messi

Il Mundo Deportivo, popolarissimo quotidiano della capitale della Catalogna, ha pubblicato un articolo dal titolo molto eloquente: “Ecco il contratto di Messi che ha rovinato il Barça: 555.237.619 euro“. Oltre mezzo miliardo, ossia quasi 139 milioni lordi a stagione. Tra fisso e variabile. Inoltre, il contratto stipulato nel novembre 2017 prevede due “premi”: uno alla firma da oltre 115 milioni, e uno per la fedeltà da quasi 80 milioni. E anche la parte variabile era di facile accesso, perché nonostante le brutte avventure nelle ultime 3 Champions Messi si è già portato a casa il 92% del totale citato, ovvero quasi 511 milioni di euro, una cifra che se divisa per 4 fa 127.7 milioni a stagione.

Che succede ora in Liga?

Come approfondisce La Gazzetta Sportiva in edicola, Barcellona e Real Madrid devono fare i conti, nel vero senso della parola. Nonostante fatturati monstre, che viaggiavano sul miliardo di euro (prima della pandemia, ndr), crescevano in parallelo le uscite legate agli ingaggi, lievitate fino all’80% circa del fatturato. L’ultimo mercato senza colpi è stato un indizio, con i blaugrana a lasciar libero Luis Suarez per tagliare un ingaggio pesante.

E se nel 2018 il Real Madrid ha ceduto Cristiano Ronaldo incassando comunque un centinaio di milioni per il cartellino, in Catalogna si preparano a salutare Messi senza incassare neanche un centesimo, dato che la Pulce arriva a scadenza di contratto.


Il Palmeiras vince la Copa Libertadores. Santos sconfitto in finale

Furto in casa Icardi a Parigi