Un uomo di 53 anni è morto in Provincia di Livorno pochi minuti dopo la somministrazione della seconda dose di vaccino contro il Covid.

È stata disposta l’autopsia per fare luce sulle cause del decesso di un uomo di 53 anni morto in Provincia di Livorno poco dopo aver ricevuto la seconda dose del vaccino Pfizer contro il Covid. Le autorità sanitarie ritengono improbabile un nesso tra il malore e la vaccinazione ma per chiarire le cause del decesso è stata disposta l’autopsia.

Terza dose Vaccino, a chi spetta prima e quanto dura.

Livorno, uomo di 53 anni morto poco dopo la seconda dose del vaccino Pfizer

Secondo quanto appreso, l’uomo, originario di una frazione di Rosignano, ha ricevuto la seconda dose del vaccino contro il Covid e ha accusato un malore già all’uscita dal centro vaccinale di Rosignano. Immediato l’intervento medici presenti che hanno effettuato le prime manovre di soccorso in attesa dell’arrivo degli uomini del 118. Purtroppo non c’è stato nulla da fare per il 53enne, morto durante il trasporto verso il Pronto Soccorso.

Ambulanza
Ambulanza

Disposta l’autopsia per chiarire le cause del decesso. Per le autorità sanitarie sarebbe da escludere un collegamento con il vaccino

L’uomo avrebbe accusato un senso di nausea e un dolore al petto. Poi è andato in arresto cardiaco. Fatale il secondo arresto cardiaco, che lo ha colto in ambulanza, durante la corsa in Pronto Soccorso.

L’azienda sanitaria rende noto di ritenere quantomeno improbabile un nesso causale tra la somministrazione del vaccino e il decesso, almeno analizzando il fattore temporale. L’uomo è stato colto dal malore pochi minuti dopo la somministrazione del vaccino e il breve lasso di tempo porterebbe ad escludere una correlazione con la vaccinazione. L’ipotesi più accreditata è quella di un infarto.

Per fare luce sulle cause del decesso e fugare ogni dubbio è stata disposta l’autopsia

Riproduzione riservata © 2021 - NM

coronavirus vaccino coronavirus

ultimo aggiornamento: 23-11-2021


Forse una bravata dietro la morte del ragazzo investito e ucciso in Tangenziale a Milano

Caso Amara, chiesto il rinvio a giudizio per Davigo