La premier britannica si dimette dopo soli 44 giorni di governo. Liz Truss ha provocato una grave crisi economica nel Regno Unito dopo una serie di riforme.

L’ultimo Prime Minister ad aver ricevuto l’incarico dalla Regina Elisabetta II, due giorni prima delle sua morte, la premier tra due sovrani, Liz Truss si è dimessa. Dopo aver cercato invano di raddrizzare il tiro ha deciso di lasciare la guida del partito conservatore britannico. La premier ha dichiarato di aver parlato con il Re Carlo III e aver rassegnato le dimissioni. “Eletta per cambiare il Regno Unito ma non posso farlo”.

Liz Truss rimarrà premier soltanto per guidare il partito fintanto che i Tory sceglieranno un suo successore. Si tratta del periodo più breve di un primo ministro a Downing Street nella storia del Regno Unito con soli 44 giorni. La premier Truss aveva deciso di imporre una serie di riforme estremamente liberiste che hanno portato al crollo della sterlina e al timore dei mercati internazionali.

Downing street
Downing street

Bonus 2022: tutte le agevolazioni, chi può richiederle e come si possono ottenere

La premier britannica ammette di non poter mandare avanti il mandato

«Riconosco, data la situazione, di non poter mantener fede al mandato in base al quale sono stata eletta dal partito conservatore – ha detto Truss in una breve dichiarazione fuori dalla porta del numero dieci di Downing Steet. “Ho parlato con sua maestà il Re per informarlo che mi dimetto da leader del partito conservatore».

Liz Truss era succeduta a Boris Johnson dopo gli scandali che l’avevano travolto. La premier al suo insediamento aveva promesso la ricrescita del Regno Unito e per farlo ha messo in campo riforme che hanno portato il paese sull’orlo del collasso salvata solo in calcio d’angolo da azioni straordinarie della Banca d’Inghilterra.

“Sono entrata in carica in un momento di grande instabilità economica e internazionale, famiglie e aziende erano preoccupate su come pagare le bollette”, ha detto Truss, sottolineando di essere stata eletta “con il mandato per cambiare questo”, ma riconosce di “non poter portare avanti il mandato”. Il post- Truss però non sarà facile perché i conservatori sono molto divisi e resta il dubbio su chi sarà colui che succederà alla premier dimissionaria.

Riproduzione riservata © 2022 - NM

ultimo aggiornamento: 20-10-2022


Russia, si rischia la Terza Guerra Mondiale

Vaccino Covid under 5, rischioso per i più piccoli