Lodi, treno deragliato all’altezza di Casalpusterlengo. Morto il macchinista del Frecciarossa e un altro ferroviere, si registrano decine di feriti ma nessuno sarebbe in pericolo di vita.

Incidente ferroviario a Lodi, dove un treno ad alta velocità ha deragliato. Il bilancio è di almeno due morti e trenta feriti.

Di seguito il tweet condiviso sul profilo ufficiale dei Vigili del Fuoco

Incidente ferroviario a Lodi, treno Frecciarossa deragliato all’altezza di Casalpusterlengo

L’incidente è avvenuto la mattina del 6 febbraio. Il treno Frecciarossa 9595 partito da Milano Centrale alle ore 5.10 sarebbe dovuto arrivare a Salerno alle ore 11.27 dopo aver fatto sosta nelle stazioni di Reggio Emilia, Bologna, Firenze, Arezzo, Roma Tiburtina, Roma Termini e Napoli Centrale. L’incidente invece è avvenuto a Lodi, quindi poco dopo la partenza dalla stazione di Milano. Restano da chiarire le cause a la dinamica del deragliamento, ma almeno tre carrozze si sono ribaltate.

Lodi treno deragliato
Fonte foto: https://twitter.com/emergenzavvf

Il bilancio dell’incidente: morto il macchinista e un altro ferroviere, decine di ferite

Il bilancio è di due morti e almeno ventisette feriti. Le vittime sarebbero, stando a quanto riferito dall’Ansa, due ferrovieri. Le altre persone, secondo le informazioni raccolte, non sarebbero in gravi condizioni. Alcune sarebbero state soccorse direttamente sul posto, altre sarebbero state portate in ospedale per accertamenti.

La ricostruzione dell’incidente

Stando alla prima ricostruzione dell’incidente, la seconda carrozza, per motivi ancora da chiarire, si è stacca dal convoglio e si è ribaltata. Il treno ha colpito anche una palazzina.

Le conseguenze sul traffico ferroviario

L’incidente ha avuto ovviamente conseguenze anche sul traffico ferroviario. La circolazione è stata sospesa sulla tratta ad alta velocità tra Milano e Bologna e i treni sono stati deviati sulla Milano-Piacenza. Si registrano ritardi fino a sessanta minuti.

TAG:
primo piano

ultimo aggiornamento: 06-02-2020


Addio a Kirk Douglas, icona del cinema

Sanremo, ascolti da record: buona anche la seconda per Amadeus